Home / Sport / Calcio / Qualificazioni Euro 2016, girone clemente per l’Italia

Qualificazioni Euro 2016, girone clemente per l’Italia

qualificazioni Francia 2016

Prandelli, come sempre, afferma che il girone dell’Italia è duro, ma si tratta come sempre di frasi di rito. Anche perché al 99% non sarà lui il ct che dovrà ottenere la qualificazione ad Euro 2016 che si disputerà in Francia. Ieri si sono tenuti i sorteggi per i gironi di qualificazione al torneo europeo per nazionali che si disputerà tra due anni, ed i cui gironi di qualificazione si apriranno appena dopo il Mondiale. Il girone dell’Italia, a guardare i nomi delle avversarie, non è proprio facilissimo, ma considerando le squadre che ci potevano capitare, alla fine possiamo affermare che ci è andata bene.

Gli azzurri erano ovviamente teste di serie, e così tra le squadre della seconda urna c’erano avversari ben più pericolosi come Belgio, Svizzera e Repubblica Ceca. Abbiamo pescato la Croazia, una nazionale giovane e insidiosa, ma certamente meno pericolosa delle concorrenti. Ci è andata abbastanza bene anche nel pescare la terza squadra del girone, la Norvegia, una nazionale che non si esprime ad alti livelli da anni. Gli scandinavi, se non presi sotto gamba, non faranno di certo paura agli azzurri. Meglio loro di Turchia, Serbia, Polonia o la Slovacchia di Hamsik che già una volta ci ha eliminato addirittura da un Mondiale.

La Bulgaria, quarta estratta del girone, è una nazionale con tanti giocatori discreti ma con il suo giocatore migliore, Berbatov, ormai “anziano” ed in declino. È comunque la scheggia impazzita del gruppo e dunque anche quella che potrebbe dare più grattacapi ai croati che sono favoriti per i play-offs. Concludono il girone due squadre materasso come Azerbaigian e Malta contro le quali ci aspettiamo che gli attaccanti azzurri possano avere vita facile.

Come dicevamo, Prandelli è convinto che il girone sia difficile, ma più di lui potrebbe lamentarsi Van Gaal che la sua Olanda ha pescato Repubblica Ceca, Turchia e le insidiose Lettonia e Islanda che sono due nazionali che in passato hanno spesso messo in difficoltà anche le grandi nazionali; potrebbe farlo senza dubbio Hodgson che ha visto accoppiare all’Inghilterra Svizzera e Slovenia, due squadre in grado di contendere il primo posto ai britannici, ma anche Del Bosque che ha pescato Ucraina e Slovacchia, o Bento che con il Portogallo ha visto arrivare Danimarca e Serbia. Questi i 9 gironi che vedremo affrontarsi molto presto:

  • A: Olanda, Rep. Ceca, Turchia, Lettonia, Islanda, Kazakistan
  • B: Bosnia Herzegovina, Belgio, Israele, Galles, Cipro, Andorra
  • C: Spagna, Ucraina, Slovacchia, Bielorussia, Macedonia, Lussemburgo
  • D: Germania, Irlanda, Polonia, Scozia, Georgia, Gibilterra
  • E: Inghilterra, Svizzera, Slovenia, Estonia, Lituania, San Marino
  • F: Grecia, Ungheria, Romania, Finlandia, Irlanda del Nord, Far Oer
  • G: Russia, Svezia, Austria, Montenegro, Moldavia, Liechtenstein
  • H: Italia, Croazia, Norvegia, Bulgaria, Azerbaigian, Malta
  • I: Portogallo, Danimarca, Serbia, Armenia, Albania

Potrebbe interessarti anche:

mondiale 2018

Mondiale 2018: qualificate, play-offs e composizione gironi finale

L'Italia dovrà passare dai play-offs per qualificarsi al Mondiale 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.