Vacanze sostenibili, le 10 mete turistiche più ecologiche del mondo

di Onofrio Marco Mancini
0 commenti

turismo sostenibile

Anche nella vita di una persona attenta all’ambiente, ci sono dei periodi in cui questa attenzione non è più una priorità. Nella maggior parte dei casi corrispondono alle vacanze. Per questo da sempre consigliamo di visitare posti eco-friendly, magari consigliati dalle associazioni ambientaliste. Oggi riportiamo uno studio dell’organizzazione no profit Ethical Travel che ha analizzato migliaia di mete turistiche di tutto il mondo ed ha stilato l’elenco delle 10 più eco. Quella che segue non è esattamente una classifica, ma una semplice lista di destinazioni da prendere in considerazione per le prossime vacanze sostenibili.

Capo Verde: Africa, arcipelago a 500 km dal Senegal. Le spiagge sono incontaminate come più o meno in tutto il Continente, ma il Paese viene premiato per gli sforzi nell’offrire la miglior qualità della vita sulle isolette che lo compongono, comprendendo anche gli abitanti e non solo i turisti. In questo Paese c’è uno dei tassi di mortalità infantile più bassi di tutta l’Africa.

Mauritius: Africa, isola a 900 km dal Madagascar. Da anni il Governo si batte per la tutela dell’ambiente e dei diritti civili, tanto da essere premiato con un riconoscimento dalla Banca Mondiale. Il 35% del fabbisogno energetico nazionale è soddisfatto dalle energie rinnovabili ed è stato eletto miglior Stato dell’Africa Sub-Sahariana in quanto a diritti e libertà.

Barbados: Centro-America, isola facente parte dei Caraibi. Impegnata da tempo nella protezione delle coste e della Barriera Corallina, garantisce cure preventive anche e soprattutto alla popolazione, in particolare quella infantile.

Bahamas: Centro-America, arcipelago del mar dei Caraibi. Gli sforzi maggiori sono stati fatti per creare aree marine protette e per l’istituzione dell’enorme Andros National Park.

Palau: Asia, arcipelago a 500 km dalle Filippine. Molto buono lo sforzo per quanto riguarda i diritti civili, ha creato anche una delle aree protette più grandi al mondo che occupa il 28,2% del suo territorio.

Dominica: Centro-America, isola caraibica. Comprende alcune delle specie più rare esistenti al mondo, è dotata di ampie foreste incontaminate. La maggior parte delle specie autoctone è protetta e si punta anche a diventare carbon-free grazie all’installazione di pannelli fotovoltaici di massa.

Riga: Europa, capitale della Lettonia. Riga ha ottenuto il più alto punteggio al mondo nella categoria “Protezione ambientale” grazie al suo ricco ecosistema. Ottimo anche il punteggio nella salute pubblica.

Lituania: Europa dell’Est. Il piccolo Paese ex sovietico è premiato in toto per le politiche di protezione ambientale intraprese in tutta la nazione, ma anche per l’ottimo sistema di welfare e per i diritti umani.

Cile: Sudamerica. Premiato l’intero Paese per il sistema montuoso quasi incontaminato e fortemente protetto dal Governo grazie all’istituzione di alcune riserve nate per tutelare la biodiversità.

Uruguay: Sudamerica. Ha ottenuto il miglior punteggio per quanto riguarda i diritti umani grazie al riconoscimento di importanti agenzie come Amnesty International, Human Rights Watch, Reporters sans frontières e Freedom House. A livello ambientale sta puntando molto sull’energia rinnovabile, ed in particolare sull’eolico, ed ha posto l’obiettivo di raggiungere l’autosufficienza per il 90% entro la fine del prossimo anno.

Foto: Sxc
Fonte: Ethical Travel

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento