Home / Ambiente / Energie rinnovabili / Pannelli solari, quali sono i più efficienti?

Pannelli solari, quali sono i più efficienti?

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

pannelli fotovoltaici

Una delle prime cose che una persona si chiede quando decide di investire nell’energia solare è: quali sono i pannelli solari più efficienti? Essendo un investimento privato, parliamo qui dei pannelli fotovoltaici in commercio per gli impianti privati, si intuisce che chi investe non ha grosse cifre da impegnare, e così vorrebbe ottenere il massimo risultato con il minimo prezzo.

Rispondere a questa domanda tuttavia non è per nulla semplice. Dipende dalla quantità di pannelli che si possono acquistare, dalla categoria, dalla tipologia di impianto e da diversi altri aspetti. Inoltre va considerato che il prezzo più elevato può corrispondere a maggiore energia prodotta, e quindi in questo caso noi calcoliamo il rapporto prezzo/energia piuttosto che solo uno o l’altro dei due valori. L’errore comune è infatti quello di affidarsi al prezzo inferiore, per poi ritrovarsi con dei pannelli poco performanti. Il rapporto prezzo/energia si esprime con il valore “record di efficienza” che si calcola in percentuale. Ecco i pannelli fotovoltaici più efficienti:

  1. Fraunhofer: 44,7%. La società che la controlla è tedesca, ma l’azienda è di Bolzano. Si tratta di concentratori a tripla giunzione, occupano poco spazio e danno la maggior resa sul mercato. L’unico problema è che costano tanto più della concorrenza, e così se li può permettere solo la NASA e poche altre agenzie, mentre è praticamente impossibile vedere celle Fraunhofer sui tetti delle case.
  2. Sharp: 37,9%. Anche questi pannelli sono a tripla giunzione, ma non appartengono alla categoria dei concentratori solari. La differenza con il precedente modello è che non c’è un meccanismo di concentrazione solare e dunque l’efficienza è minore, ma tale meccanismo è molto costoso, per questo i pannelli Sharp sono alla portata dei normali cittadini.
  3. Amonix: 36%. Questi sono considerati i moduli solari più efficienti al mondo, ma siccome anche questi sono a concentrazione solare, sono inaccessibili per un privato cittadino.
  4. IES/UPM: 32,6%. Realizzati dal centro di ricerca solare spagnolo e dall’Università di Madrid, questi pannelli sono a doppia giunzione e sono concentratori solari. Anche questi difficilmente si vedranno sui tetti a causa dei costi elevati.
  5. SunPower: 21,5%. Questi sono invece i pannelli più diffusi per gli utilizzi commerciali. I modelli SPR – 327NE – WHT – D sono i più comuni perché notoriamente sono anche quelli con la miglior efficienza tra quelli con prezzi accessibili. Società americana, detiene la maggior quota di mercato sul suolo statunitense, ma sono diffusi anche in Europa.
  6. Q-Cells: 17,4%. Pannelli a film sottile, detengono il record di efficienza in questa specifica categoria. I pannelli a film sottile sono molto diffusi più che altro a scopi commerciali, ma molto meno per gli utilizzi residenziali. La Q-Cells era un’azienda tedesca che, dopo il fallimento, è stata rilevata dalla coreana Hanwa.
  7. First Solar: 16,1%. Altri pannelli a film sottile, è stato il secondo modello più venduto al mondo nel 2013 ed il primo più prodotto.

Gli altri tipi di pannelli hanno efficienze più o meno intorno al 15% ed è impossibile comprendere tutte le marche e i modelli nella graduatoria. Per questo, se non potete accedere a qualcuno dei modelli precedenti, quelli in possesso dei rivenditori della vostra zona andranno tutti più o meno bene.

Fonte: Cleantechnica
Foto: © Thinkstock

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments