Home / Salute / Alimentazione / Diete, le migliori novità per dimagrire nel 2014

Diete, le migliori novità per dimagrire nel 2014

diete migliori novità per dimagrire 2014

Cari amici di M’informo Salute, oggi ci occupiamo di diete, scorrendo quelle che sono le migliori novità per dimagrire nel 2014. Chi tra i buoni propositi del 2014 ha inserito il perdere peso, per questioni di salute, psicologiche ed estetiche, dovrà armarsi di pazienza, costanza e di un metodo di dimagrimento serio e non rischioso per l’organismo. Limitare i prodotti raffinati, i grassi saturi e gli zuccheri, preferendo frutta e verdura, e fare almeno 2,5 ore di attività aerobica alla settimana, sono indicazioni sempreverdi e valide per dimagrire e stare bene.

L’ideale sarebbe scegliere un’attività fisica che piace e che è compatibile con i nostri orari e il nostro stile di vita, in modo da continuare ad esercitarsi anche dopo le prime settimane senza stancarsi o essere sopraffatti dalla noia e dallo stress. Chiedete al vostro medico curante prima di intraprendere un’attiva aerobica e iniziate ad aumentare l’intensità e la durata dell’allenamento gradualmente.

Un interessante articolo apparso su CBS News ha analizzato i consigli per perdere peso elargiti dai migliori nutrizionisti di tutto il mondo nei loro ultimi libri, per raggruppare quelle che sono le migliori novità per dimagrire nel 2014. Novità nel campo delle diete emerse da studi, osservazioni, ricerche psicologiche e ore passate ai fornelli, tutte utili a spingerci nella direzione giusta per perdere peso e mantenere a lungo la linea ritrovata.

La nutrizionista Rania Batayneh nel suo The One One One Diet propone un metodo di dimagrimento senza grossi sacrifici, basato sulla formula 1-1-1 che consiste nel non consumare mai più di una porzione di cibo grasso, una di carboidrati e una proteica a pasto.

Il dottor Travis Stork, conduttore dello show tv The Doctors, consiglia a chi vuole dimagrire un metodo sostitutivo invece che un regime di privazioni. Senza diminuire le porzioni, ma utilizzando cibi magri e sani, è possibile perdere peso senza fatica ingerendo meno calorie e meno grassi. Ricorda il metodo suggerito dal dottor Ongaro in Mangia che dimagrisci, focalizzato sul cosa mangi più che sul quanto mangi.

La nutrizionista Krista Varady, docente all’Università dell’Illinois, ha proposto un metodo di dimagrimento molto discusso, basato su giorni in cui si mangia normalmente e giorni in cui si assumono soltanto 500 calorie. Uno studio finanziato dal National Institute of Health ha dimostrato che i pazienti sono in grado di sostenere a lungo questo regime, senza soffrire troppo le privazioni, e registrano un abbassamento dei livelli di colesterolo, di zuccheri nel sangue, di insulina e della pressione sanguigna. Chiedete consiglio al vostro medico e al dietologo prima di provare un regime simile.

Lo chef Rocco DiSpirito punta tutto sui cibi sani della dieta mediterranea, suggerendo a chi vuole dimagrire di imparare a cucinare in modo sano per rendere allettanti le verdure e usare condimenti e insaporitoti dietetici, come le spezie. La sua dieta si basa su cinque cibi fondamentali e su un regime economico, adatto anche alle famiglie con poche disponibilità finanziarie.

La dieta dell’erbivoro felice, elaborata dalla chef Lindsay S. Nixon si basa invece su un regime vegetariano. Niente cibi processati e condimenti grassi, ma frutta e verdura come base dell’alimentazione, cucinate con ricette creative e gustose.

La dieta veloce del Dr. Michael Mosley  del dottor Mimi Spencer si basa invece sulla riduzione delle calorie a 500 per le donne e a 600 per gli uomini solo due giorni a settimana non consecutivi, mentre gli altri 5 giorni l’apporto calorico resterà invariato. Secondo i due medici, in questo modo si ridurrebbe anche il rischio di malattie cardiovascolari e cancro.

Il personal trainer Jorge Cruise punta invece tutto sulla riduzione degli zuccheri per perdere il grasso addominale in poche settimane. C’è chi poi come il pastore Rick Warren, il dottor Daniel Amen e il dottor Mark Hyman sfrutta le ultime ricerche sulla psicologia del dimagrimento per permettere alle persone di perdere peso senza fatica. In questo caso, ci si allena, si cucina e si mangia sano tutti insieme, condividendo difficoltà e obiettivi con il proprio gruppo e facendo della perdita di peso una battaglia anche mentale, basata sul controllo delle proprie emozioni negative e della fame nervosa che portano a cattive abitudini alimentari e all’obesità.

Infine, la sempre valida e sicura dieta della Mayo Clinic, basata sulla sostituzione di cinque cattive abitudini alimentari con cinque regole per una sana alimentazione e su un programma di dimagrimento a lungo termine, equilibrato e facilmente attuabile.

Fonte: Diet trends to help you lose weight in 2014 – CBS News
Foto: Alan Cleaver su Flickr

Disclaimer

Potrebbe interessarti anche:

frutta secca nella dieta

Come inserire la frutta secca nella dieta senza ingrassare

La frutta secca nella dieta ha tanti benefici e non fa ingrassare, a patto di rispettare questi semplici consigli per tagliare le calorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.