Home / Attualità / Economia e Risparmio / Condono Equitalia, come funziona

Condono Equitalia, come funziona

busta paga

Un mini-condono arriva ad alleviare le sofferenze degli italiani che hanno debiti con l’Agenzia delle Entrate e con quello spauracchio di Equitalia. Il Governo, per cercare di incassare quanti più soldi possibili senza pesare troppo sulle tasche dei cittadini, ha deciso di fornire una specie di sconto sulle cartelle.

Come ha precisato nei giorni scorsi il Ministro Saccomanni, non si tratta di un condono nel senso che l’importo dovuto viene pagato in parte o azzerato, ma di un aiuto a chi non ce la fa a pagare le cartelle che, aderendo a questo provvedimento, non pagherebbe almeno gli interessi. Per esempio un cittadino che ha una quota da pagare ad Equitalia di 1000 euro, normalmente si beccherebbe anche una multa di diciamo 200 euro, più gli interessi che sarebbero un’altra cinquantina d’euro. Con questo mini-condono anziché pagare 1250 euro ne potrà pagare solo mille, cancellando multa e interessi. Restano da pagare però le spese di notifica e l’aggio.

Se siete tra gli italiani che si ritrovano in questa scomoda situazione, potete decidere di regolarizzare la vostra posizione risparmiando un bel po’. Ma se volete farlo, lo potete fare fino al 28 febbraio. I requisiti sono che il sanamento sia fatto volontariamente e tutto in un’unica rata, anche in caso di sospensioni giudiziali, e che la pratica sia passata nelle mani di Equitalia prima del 21 ottobre scorso. Per i debiti a definizione agevolata c’è tempo fino al 15 marzo.

Rientrano tra le tipologie di cartelle da regolarizzare i mancati versamenti Irpef, Iva, multe e bollo auto; sono esclusi invece i pagamenti derivanti da sentenze della Corte dei Conti, i contributi Inps e Inail, i tributi locali e le richieste di pagamento provenienti da altri enti. Il pagamento si può effettuare presso gli uffici di Equitalia o con bollettino F35 in Posta.

Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

controllo assicurazione

Controllo assicurazione: come verificare la copertura con un clic

Il controllo dell'assicurazione è fondamentale, specialmente dopo l'entrata in vigore dei tutor che scoprono in un secondo se si viaggia con l'assicurazione scaduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.