Home / Sport / Calcio / Bologna, esonerato Pioli

Bologna, esonerato Pioli

stefano pioli

Quest’anno i presidenti della Serie A si sono dimostrati meno mangia-allenatori rispetto al passato, ma ancora non hanno perso l’abitudine di cambiare gli allenatori in corsa. Stavolta a farne le spese è Stefano Pioli, ormai ex del Bologna, che il giorno dopo la sconfitta contro il Catania, ultimo in classifica, è stato sollevato dall’incarico. Pioli sedeva sulla panchina felsinea da tre anni, nei quali aveva raggiunto discreti risultati. Quest’anno però le cose erano partite male, è poi riuscito a risollevarsi, ma adesso la situazione sta precipitando nuovamente.

Dopo 18 partite infatti il Bologna ha appena 15 punti, uno in più della zona retrocessione frutto di appena 3 vittorie e 6 pareggi. Non sono piaciuti affatto alla dirigenza i numeri di quest’anno dei rossoblù, i quali hanno il terzo peggior attacco (appena 17 gol fatti nonostante nomi importanti come Diamanti e Bianchi), e ben 33 subiti che la fanno essere la seconda squadra più battuta del campionato. Pioli era andato vicino all’esonero già dopo un paio di mesi dall’inizio del campionato, ma i risultati hanno cominciato ad arrivare e così l’esonero è stato soltanto rinviato.

A sostituire Pioli e accollarsi questo pesante fardello sarà Davide Ballardini, tecnico di polso che ha dimostrato di fare molto bene quando entra in corsa, ma male invece quando inizia il campionato già in panchina. Esonerato dal Genoa alla fine dello scorso campionato dopo aver ottenuto una difficile salvezza, Ballardini si è guadagnato la fama di “salvatore” delle piccole, e vedremo se anche questa volta riuscirà nell’impresa.

Pioli è il sesto allenatore ad essere esonerato in questa stagione in Serie A. Il primo dell’elenco è stato Fabio Liverani che aveva preso il posto proprio di Ballardini al Genoa, poi è toccato a Maran del Catania, Delio Rossi della Samp, Sannino del Chievo e Petkovic, la cui vicenda è comunque ancora in sospeso, della Lazio.

Foto: Pioli su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

gironi mondiali 2018

Gironi Mondiali 2018: tutti i gruppi che si affronteranno in Russia

Tutto facile per Russia e Germania, insidiosi i gruppi di Inghilterra, Spagna e Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.