Home / Sport / Calcio / Calciomercato, da Pogba a Balotelli, tutti i nostri big nel mirino dei club esteri

Calciomercato, da Pogba a Balotelli, tutti i nostri big nel mirino dei club esteri

paul pogba

In queste ore si apre la finestra invernale del calciomercato, e molti club di A puntano a rinforzarsi. Ma bisogna stare molto attenti perché anche molti dei nostri campioni potrebbero cambiare maglia. Dopotutto negli ultimi anni abbiamo abituato male i grandi club stranieri che possono vantare patrimoni a dir poco sconfinati come PSG, Manchester City o Real Madrid, cedendo i nostri pezzi pregiati, e perciò non ci dobbiamo sorprendere se adesso molti di questi bussano alle porte di Juve, Milan e altri club per chiedere informazioni sui giocatori migliori.

La squadra che ha destato più interesse è senza dubbio la Juventus, ed in particolare i suoi due campioni Vidal e Pogba. Il cileno ha appena rinnovato ed ha specificato che non ha alcuna intenzione di andarsene, il secondo ha detto che con Conte sta crescendo bene e per adesso non sente le sirene straniere. Eppure le offerte non mancano. L’ultima arriva dal PSG, un club in grado di spendere, senza battere ciglio, 70 milioni per la coppia Thiago Silva-Ibrahimovic due anni fa e 65 milioni per Cavani la scorsa estate. I francesi lo hanno detto senza lasciare dubbi: vogliamo Pogba. In una squadra di “mercenari”, come è stata definita anche dai suoi stessi tifosi, uno che a Parigi ci è nato farebbe comodo sia a livello tecnico che di immagine. In cambio, oltre ai 60 milioni della quotazione che ha raggiunto il centrocampista, il club ha anche diversi giocatori che piacciono alla Juve (Menez, Pastore, Verratti), e chissà che non possa convincere i dirigenti bianconeri. Dirigenti che devono respingere l’attacco di un altro mito del calcio mondiale come il Manchester United che vuole Arturo Vidal. Ma se quest’estate Conte ha detto no alla cessione di Marchisio, crediamo impossibile che possa accettare quella del cileno. Rimane in stand-by anche la situazione di Llorente che piace a molte big spagnole, ma ora sembra più lontano dalla cessione rispetto a qualche mese fa, mentre è più probabile la cessione all’estero di Vucinic.

Molto attenta deve stare anche la Roma che ha un Pjanic in più. Il bosniaco infatti non è titolare inamovibile nella squadra di Rudi Garcia, ma le sue doti tecniche non passano inosservate. Anche lui è finito nel mirino del PSG, anche se il direttore sportivo del club ha specificato che, se proprio dovrà trattarlo, se ne parlerà la prossima estate. Un periodo caldissimo visto che su di lui ci sono anche diversi club inglesi. Sottovoce si riprende a parlare anche di De Rossi sul quale è tornato il Chelsea di Mourinho. Partirà probabilmente uno solo tra lui e Bradley (molto più probabile) che piace al Bayer Leverkusen.

In casa Milan al momento l’unico giocatore che sembra avere mercato è Mario Balotelli che sta vivendo un periodo di amore-odio con Berlusconi. Il suo agente fino a pochi giorni fa spingeva per una cessione, per poi tornare sui suoi passi e rinviare ogni discorso alla prossima estate. Ma Raiola, si sa, è uno che lavora sotto traccia, e lo dimostrano i recenti cambi di casacca avvenuti negli ultimi giorni di mercato. Non si può affermare dunque con certezza piena che Balotelli resti al Milan, ed eventualmente diversi club inglesi ed il Galatasaray sarebbero ben disposti ad ingaggiarlo. È più probabile però che parta la prossima estate.

Fiorentina e Napoli hanno cominciato ad attirare le attenzioni dei grandi club, e così anche i loro giocatori. Ai viola è recentementa arrivata un’offerta per Pizarro. Il cileno non rinnoverà il contratto in scadenza ed è richiesto da un club del suo Paese, l’Universidad de Chile, e per questo potrebbe essere ceduto molto probabilmente. Un altro che potrebbe tornare a casa è Pepe Reina, portiere del Napoli, attualmente in prestito annuale. Su di lui ci sono diversi club e recentemente si è interessato anche il Barcellona, ma anche in questo caso è più probabile una cessione a giugno che non adesso. Si smorzano invece le voci su Higuain al Chelsea, ma non si spengono completamente.

Tra i club cosiddetti “minori” alcuni giovani interessanti che piacevano ai grandi club ma che probabilmente cambieranno aria sono Badu e Maicosuel dell’Udinese che piacciono rispettivamente a Liverpool e Corinthians e Merkel che è già andato al Watford e Maxi Lopez del Catania indeciso se restare in Italia, ma in un altro club, o tornare in Sudamerica dove piace al Botafogo.

Foto: Pogba su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

ranking uefa

Ranking UEFA 2017: l’Italia punta al secondo posto

Il ranking UEFA aggiornato alla fine del 2017 sorride all'Italia, mai così in alto da 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.