Home / Animali / Cani / Antipulci per cani: come scegliere?

Antipulci per cani: come scegliere?

zecche cani

Cari amici di M’informo Animali, oggi ci occupiamo di un argomento delicato e cruciale che riguarda la salute dei nostri amici cani: la prevenzione delle malattie parassitarie. Proteggere il nostro cane dall’infestazione di parassiti comuni, come le pulci, le zecche e i pidocchi, è infatti fondamentale per scongiurare le numerose patologie infettive veicolate da questi organismi.

Quando questi parassiti infestano i nostri cani, possono provocare numerose problematiche. Si va dalle allergie anche gravi, come la dermatite allergica da pulci, all’Ehrlichiosi, una malattia parassitaria trasmessa dal morso delle zecche che rientra nelle zoonosi, vale a dire le patologie che possono trasmettersi dall’animale all’uomo. Alla luce dei rischi che comportano pulci e zecche sia per i cani che per noi padroni, assume dunque ancora più importanza investire in prevenzione, per non farci trovare impreparati a primavera.

I veterinari di Petmd hanno individuato otto differenti rimedi antipulci per cani. Si tratta di strategie di prevenzione e di trattamenti post infestazione che includono sia l’utilizzo di prodotti antiparassitari specifici, sia interventi di riduzione dell’esposizione del cane ai parassiti, come la disinfestazione della casa, della cuccia e degli altri ambienti di vita del nostro pet. Vediamoli insieme:

  1. Antiparassitari ad uso topico. Questi prodotti, efficaci sia contro le pulci che contro le zecche, quando vengono applicati sulla pelle del cane lo proteggono a lungo dai parassiti. Potete acquistarli nelle farmacie o nei negozi specializzati per animali, dopo aver chiesto consiglio al vostro veterinario o al farmacista.
  2. Farmaci antipulci somministrati per via orale. Chiedete consiglio al vostro veterinario di fiducia prima di avviare questa profilassi, valutando insieme il rischio di infestazione, più o meno alto, presente nella vostra area geografica.
  3.  Shampoo antiparassitari. Questi prodotti vanno applicati quando si fa il bagno al cane, ma non hanno però un’attività residuale (protratta nel tempo).
  4. Collari antipulci e antizecche che proteggono le aree più a rischio di morsi, il collo, la testa e le orecchie, diffondendo gradualmente sostanze chimiche antiparassitarie.
  5. Spray antiparassitari. Spruzzate sulla pelle del cane, queste soluzioni uccidono sia le zecche che le pulci. Fondamentale attuare sempre il numero di spruzzate indicate sulle istruzioni del prodotto.
  6. Igiene della casa e del giardino. Tenere puliti gli ambienti di vita del cane e quando il cane ha le pulci è utile passare l’aspirapolvere nei punti dove l’animale soggiorna per ridurre la carica ambientale di uova e larve di pulci.
  7. Limitazione dell’esposizione a pulci e zecche. Usare il buonsenso durante le uscite e le scorribande nei prati, evitando i prati con l’erba alta nel periodo di massimo picco di infestazione e proibendo al cane di rotolarsi a lungo nell’erba.
  8. Controllo quotidiano e scrupoloso del corpo del cane, al fine di rimuovere le zecche presenti sulla pelle con le apposite pinzette, prima che facciano troppi danni.

Fonte: 10 ways to stop ticks from biting your dog – Petmd
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

perché il cane si lamenta quando si sdraia

Ecco perché il cane si lamenta sempre e geme prima di sdraiarsi o sedersi

Il tuo cane si lamenta sempre, geme e sospira prima di accucciarsi nel suo cantuccio preferito? Ecco le principali cause dei lamenti e dei gemiti nei cani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.