Home / Sport / Calcio / L’Ascoli Calcio è fallito

L’Ascoli Calcio è fallito

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ascoli calcioDopo oltre un secolo di storia l’Ascoli Calcio è fallito. Società fondata nel lontano 1898 che fino a pochi anni fa calcava i terreni della Serie A da oggi non esiste più. Il giudice Raffaele Agostini ha decretato questa mattina il fallimento della società che aveva contratto troppi debiti e non riusciva ormai a pagarli. Il fallimento era ormai nell’aria, specialmente dopo il sequestro preventivo di alcuni beni su istanza della Banca dell’Adriatico che vantava crediti per 3 milioni di euro.

L’Ascoli è una delle piccole squadre che però hanno potuto vantare un passato di tutto rispetto. Ha partecipato a ben 16 campionati di Serie A, l’ultimo dei quali nella stagione 2006-2007, ma 16 partecipazioni in trent’anni (la prima volta nel 1974) è un buonissimo ruolino di marcia perché significa che mediamente c’è stata un anno sì e uno no. Diciotto volte in Serie B e trentaquattro in C, l’Ascoli ha potuto vantare diversi nomi altisonanti tra le sue fila come l’ex portiere della nazionale Pagliuca, gli juventini Andrea Barzagli e Fabio Quagliarella, e poi Marco Delvecchio, Gigi Di Biagio, Bruno Giordano, o allenatori di spicco come Carletto Mazzone e Nedo Sonetti.

Vincitore due volte del campionato di Serie B, l’Ascoli è soprannominata “la Regina delle Marche” per essere stata la prima squadra marchigiana a raggiungere la Serie A. Adesso però le cose cambiano, anche a causa dei problemi che ha avuto il suo storico presidente, Roberto Benigni (solo omonimo dell’attore), che ha lasciato la società pochi mesi prima del fallimento. Adesso, secondo il regolamento, l’Ascoli perderà due categorie. Se si trovasse un imprenditore in grado di garantire alla città il calcio a livello professionistico, la squadra locale (che almeno all’inizio non si potrà chiamare Ascoli Calcio) ripartirà dalla Serie D. Vedremo se sarà in grado di risalire la china.

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments