Home / Sport / Calcio / Messi lascia il Barcellona? L’ipotesi è meno improbabile che in passato

Messi lascia il Barcellona? L’ipotesi è meno improbabile che in passato

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

lionel messi

Nessuno al mondo si è mai sognato di immaginare Lionel Messi in una squadra che non sia il Barcellona. E probabilmente così sarà anche in futuro. Ma se fino a poco tempo fa non si poteva nemmeno pensare a questa eventualità, adesso almeno il dubbio comincia a venire. Tutta colpa di Cristiano Ronaldo.

L’eterno rivale della Pulce argentina ha infatti atteso due anni per il rinnovo contrattuale con il Real Madrid, ma il fatto che questo sia arrivato poco dopo quello di Messi ha giocato a suo favore visto che ha potuto strappare uno stipendio maggiore, diventando così il calciatore più pagato al mondo. CR7 guadagna 17 milioni a stagione, Messi “solo” 16. Per questo dall’entourage del calciatore, ed anche dai suoi tifosi, sono cominciate ad arrivare le richieste per l’ennesimo rinnovo del contratto, che sarebbe il settimo in 9 anni al Barça, per riportarlo nuovamente al top. Dopotutto un calciatore che ha vinto il Pallone d’Oro quattro volte negli ultimi quattro anni merita lo stipendio più alto di tutti.

Ma non ne è convinta la dirigenza del Barcellona. Il vicepresidente Javier Faus è stato intervistato da un’emittente locale ieri, ed è stato molto chiaro:

Il rinnovo di Leo? Non vedo perché dovremmo farlo. Non siamo tenuti a offrirgli un contratto migliore ogni sei mesi.

Faus ha dalla sua la forza del contratto lungo (quello attuale scade nel giugno del 2018), e per questo sicuramente Messi non potrà fare le bizze ancora per molto. Ma non è detta l’ultima parola. Per la sua politica il Barça ha sempre cresciuto i campioni in casa e poi, una volta esplosi e consacrati a livello mondiale, li ha venduti. Lo ha fatto in tempi recenti con Figo, Ronaldinho, potrebbe farlo nel giro di qualche anno con Xavi, e non è escluso che lo faccia anche con Messi.

Inoltre entrerebbero in gioco anche altri fattori quali ad esempio la mancanza di stimoli. Addirittura un’istituzione come Guardiola ha lasciato il Barcellona per provare qualcosa di nuovo, e si sa che anche in molti calciatori prima o poi quest’idea viene. Anche se adesso questa ipotesi non si può escludere, comunque non se ne parlerà a breve. Secondo Faus, Messi non partirà finché alla guida del club ci sarà Rosell, il cui mandato scade nel 2016. Quindi non è escluso che il talento argentino parta, anche se potrebbe fare le valigie tra due o tre stagioni.

A quel punto saranno molte le variabili da valutare. Reggerà ancora ai suoi livelli attuali? Chi se la sentirà di sborsare un assegno da non meno di 100 milioni di euro? E chi gli garantirà l’ingaggio più alto del mondo? Sicuramente escluso da questa gara sarà il Real Madrid dato che se proprio dovrà lasciare Barcellona, Messi lo farebbe per provare qualche campionato straniero. Per un giocatore così non c’è prezzo che tenga, e allora non si dovrà pensare solo ai soliti emiri miliardari di PSG o Monaco, ma non è escluso che anche qualche club delle nostre parti (magari Milan o Inter) sia disposto a fare una pazzia.

Foto: Messi su Facebook

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments