Home / Salute / Alimentazione / A dieta a Natale, cosa mangiare per evitare di ingrassare

A dieta a Natale, cosa mangiare per evitare di ingrassare

dieta a natale

Chi è a dieta a Natale si trova spesso in grande difficoltà e non sa bene cosa mangiare per evitare di ingrassare, senza timore di sembrare scortese con parenti e amici che hanno cucinato ore e ore e senza sottoporsi a rinunce che renderebbero stressanti le feste natalizie. Il cibo infatti in Italia, come in molte altre culture, funge spesso da collante sociale. Cucinare per le persone care e ritrovarsi insieme a godere i piaceri della buona tavola è un modo per socializzare e creare legami affettivi più forti.

Chi sta seguendo una dieta dimagrante a Natale può scongiurare il peggio, vale a dire accumulare chili di troppo difficili da smaltire a gennaio, e addirittura depurarsi, dimagrire e ritrovarsi con qualche etto in meno dopo le feste. Come? Bastano semplici accorgimenti e qualche piccolo aggiustamento alle solite abitudini per stare a dieta a Natale ed evitare di ingrassare. Ecco alcune dritte dei dietologi per resistere alle abbuffate natalizie:

  • Ridurre le porzioni e rinunciare ai cibi che durante il resto dell’anno non vi sono mai sembrati particolarmente appetibili. Non rinunciate ai piatti delle feste che vi fanno più gola, assaggiandone porzioni ridotte, e rifiutate gli alimenti che non vi attraggono particolarmente. Spesso, infatti, a Natale siamo portati a seguire una dieta onnivora e ad assaggiare anche piatti che normalmente non ci fanno impazzire. Tagliare porzioni e piatti sgraditi è il primo passo per non ingrassare a Natale.
  • Masticare lentamente e utilizzare piatti più piccoli. Godetevi pure una piccola fetta di pandoro o un torroncino ma gustateveli con calma. Poi lavatevi i denti e togliete dalla vista resti di panettoni e ciotole piene di cioccolatini per evitare di sgranocchiarne troppi distrattamente.
  • evitare di ingrassare a nataleSostituite gli snack dolci con ciotoline piene di lupini, finocchi, carote, frutta secca. La frutta secca è molto calorica ma è pur vero che sazia in fretta e che è certamente più salutare di caramelle e cioccolatini iperzuccherati.
  • Non chiudetevi in casa con la tavola sempre imbandita per dei tour de force alimentari. Uscite per andare al cinema, per fare una lunga passeggiata in centro, visitare i mercatini di Natale.
  • Regalate agli ospiti parte degli avanzi. Impacchettate fette di torta, cioccolatini e arrosti ancora integri per ridurre gli sprechi alimentari ed evitare di dover trangugiare avanzi di pasti ipercalorici da soli nei giorni seguenti.
  • Quando fate la spesa non esagerate con le porzioni. Comprate in base al numero degli ospiti e cucinate un primo e un secondo come piatti forti, contornati da verdure e pietanze light piuttosto che da affettati e fritture.
  • Dopo un pranzo particolarmente abbondante, cenate con frutta e verdura per depurarvi e offrire una pausa all’organismo sovraffaticato dal troppo cibo.
  • Riducete gli alcolici che spesso fanno innervosire e creano tensioni. Piuttosto che comprare 10 bottiglie di vino, compratene un paio di alta qualità, biologiche e senza solfiti, da degustare in compagnia accompagnando il cibo. A tavola piazzate delle caraffe in vetro, magari a tema, piene di acqua fresca naturale, insieme a dei bicchieri per l’acqua.
  • Sostituite le bibite gassate a tavola con succhi di frutta fatti in casa, spremute o succhi acquistati al supermercato senza zuccheri aggiunti e conservanti. Gli ospiti gradiranno e il vostro stomaco anche, dal momento che si ridurrà il gonfiore della pancia e il meteorismo.
  • Scoprite i piatti delle varie tradizioni enogastronomiche regionali più poveri di grassi ma gustosi. La cucina mediterranea è piena di deliziose portate tipiche del Natale a base di legumi, verdure, cereali integrali e farine di legumi. Non abbiate timore di sperimentare ricette nuove utilizzando piselli, lenticchie, zucche, rape e limitando i grassi animali. Gli ospiti apprezzeranno piatti diversi dal solito arrosto di carne e dalle solite lasagne al ragù.
  • Non smettete di correre e di fare attività fisica durante le feste. Riservatevi 20 minuti tre volte alla settimana per correre o camminare a passo veloce nel parco, andate a ballare, giocate alle console regalandovi giochi che coinvolgano il movimento del corpo, giocate con i bambini e distraetevi dal pensiero assillante del cibo. Le feste non devono trascorrere necessariamente a ingozzarsi per ore ed ore.
  • Cercate di riunire parenti ed amici in due pranzi al massimo, riservandovi del tempo libero per una vacanza e una fuga rigenerante in località turistiche in cui sciare, passeggiare, visitare posti nuovi e camminare a lungo.

In conclusione, non è un’impresa impossibile stare a dieta a Natale, magari non si perderà peso ma si eviterà perlomeno di ingrassare e non ci si ritroverà a gennaio con dei chili in più difficili da smaltire. Buone feste a tutti dalla redazione di M’informo Salute!

Foto: © Thinkstock

Disclaimer

Potrebbe interessarti anche:

dieta della Mayo Clinic cibi

Dieta della Mayo Clinic per perdere mezzo chilo alla settimana

La dieta della Mayo Clinic è un regime alimentare dimagrante messo a punto dai nutrizionisti della nota clinica americana, che fa perdere peso lentamente permettendo di mantenere i risultati per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.