Home / Sport / Calcio / Europa League 2013/2014, dopo 5 giornate le italiane sono entrambe qualificate

Europa League 2013/2014, dopo 5 giornate le italiane sono entrambe qualificate

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

risultati europa league

Se in Champions League le italiane fanno fatica a strappare la qualificazione, le cose vanno molto meglio in Europa League dove la Fiorentina si era già qualificata matematicamente nel turno precedente, e dove la Lazio l’ha raggiunta in questo. Vista la già ottenuta qualificazione, i viola possono permettersi di andare in Portogallo, sul campo del Pacos de Ferreira, con una formazione piena di riserve in cui vengono schierati appena 3 titolari. La gara ha poco da dire, così lo 0-0 va bene e al massimo complica un po’ le cose in chiave primo posto, anche se nell’ultima partita basterà un altro pari per ottenere il passaggio del turno.

Sul campo del Legia Varsavia, l’unica squadra ancora a zero punti in tutti i tornei, anche la Lazio si presenta piena di riserve, e non fa fatica ad avere la meglio sui polacchi che sembravano già sconfitti in partenza. Una rete per tempo, prima Perea e poi Felipe Anderson, consegnano il passaggio del turno alla squadra di Petkovic anche in virtù della vittoria del Trabzonspor sull’Apollon. E se nell’ultima gara i biancocelesti dovessero battere i turchi, sarebbero pure primi del girone.

Nella giornata di ieri non ci sono state grosse sorprese nei risultati. Le favorite hanno vinto o pareggiato tutte, e semmai le uniche sorprese sono arrivate dalla vittoria del Genk sulla Dinamo Kiev, dall’ennesima sconfitta, che ormai non fa più sorpresa, del PSV in casa del Ludogorets, o dalla vittoria del Chernomorets sulla Dinamo Zagabria. L’unica vera sorpresa è solo la sconfitta del Wigan in casa contro lo Zulte Werengem, ed ora questa partita complica non poco il cammino degli inglesi.

Dopo cinque giornate sono già 15 le squadre che passano il turno matematicamente. Si tratta, oltre che delle due italiane, anche di Valencia, Ludogorets, Salisburgo, Esbjerg, Rubin Kazan, Dnipro, Eintracht Francoforte, Genk, Lione, Trabzonspor, Tottenham, Anzhi, Az e Paok Salonicco.

Foto: Perea su Facebook

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments