Home / Sport / Calcio / Qualificazioni Mondiali 2014, Francia quasi eliminata, Ronaldo batte Ibra

Qualificazioni Mondiali 2014, Francia quasi eliminata, Ronaldo batte Ibra

cr7 portogallo

Il primo round degli spareggi per le qualificazioni ai Mondiali 2014 non dà di certo giudizi definitivi, ma traccia la strada lasciando intendere come andranno questi play-offs. In Europa regna l’equilibrio, tanto che ogni discorso viene rinviato alla gara di ritorno di martedì prossimo. Nel resto del mondo ormai sembra che i giochi siano già fatti. Ma andiamo ad analizzare i vari risultati.

Cominciamo con il girone europeo e con quello che è considerato il big match di giornata, ovvero Portogallo-Svezia che per molti significa Cristiano Ronaldo contro Ibrahimovic. Com’era facile prevedere giocano meglio i padroni di casa, tanto che in tutta la partita gli svedesi hanno soltanto un’occasione per segnare. Ibra si vede molto poco, mentre CR7 è in tutte le azioni. E così, dopo aver tentato in tutti i modi, è proprio la stella del Real Madrid a trovare il colpo di testa vincente a 10 minuti dalla fine che manda i suoi in vantaggio di un gol al ritorno di Stoccolma.

Il risultato più clamoroso della serata è stato però quello di Kiev dove l’Ucraina ha inaspettatamente battuto 2-0 la Francia di Pogba, Ribery, Nasri e Benzema. Più che una partita di calcio sembra un incontro di pugilato. Gli ucraini sapevano di essere tecnicamente inferiori ai francesi, e allora prima li hanno sfiancati facendoli correre a vuoto ma senza creare pericoli, e poi nella ripresa hanno premuto sull’acceleratore ed hanno segnato due gol. Segnano Zozulya e Yarmolenko, e così il ritorno di martedì per i francesi diventa la partita della vita.

Nelle altre partite del girone europeo l’Islanda continua a sorprendere e riesce a strappare il pareggio in casa contro la Croazia, puntando tutto su eventuali reti nella gara di ritorno; la Grecia invece ipoteca il passaggio segnando 3 gol a 1 contro la Romania. Mitroglou apre le danze con un colpo di testa, pareggia Stancu e Salpingidis riporta in vantaggio i suoi un minuto dopo. Ancora Mitroglou segna nella ripresa e va vicino al gol ancora in altre circostanze, ma il portiere romeno mantiene in vita i suoi, anche se nel ritorno di certo non potranno giocare come ieri.

Nello spareggio Asia-Sudamerica ormai abbiamo già un vincitore. È l’Uruguay che vince 0-5 nella trasferta in Giordania (tra gli altri segna anche Cavani), rendendo praticamente inutile la gara di ritorno; e lo stesso fa anche il Messico che vince 5-1 contro la Nuova Zelanda.

Potrebbe interessarti anche:

ranking uefa

Ranking UEFA 2017: l’Italia punta al secondo posto

Il ranking UEFA aggiornato alla fine del 2017 sorride all'Italia, mai così in alto da 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.