Home / Sport / Tennis, i giovani italiani per tornare al top

Tennis, i giovani italiani per tornare al top

tennis

Il tennis italiano, sin dai tempi di Panatta, non ha più brillato a livello mondiale. I vari Seppi, Fognini e compagni ci permettono di vedere nomi di azzurri arrivare fino agli ottavi, al massimo ai quarti di finale dei vari tornei internazionali, ma mai oltre quella soglia. Almeno per quanto riguarda gli uomini visto che le donne hanno dimostrato di essere seconde solo all’incredibile Serena Williams. Ma per il futuro qualcosa potrebbe cambiare. Sono sempre di più infatti i giovani italiani che potrebbero un giorno aspirare all’ambito titolo di campione ATP e vincere quegli slam che oggi vanno di diritto a Nadal o Djokovic, e che domani sembrano destinati tutti nelle mani di Murray.

Cominciamo da quello che più di altri si è messo in mostra in questo 2013 da incorniciare. Gianluca Quinzi, 17 anni, attualmente numero 371 del ranking mondiale. Quinzi si è messo in mostra per aver vinto quest’anno il torneo di Wimbledon in categoria juniores. Da questo traguardo sono passati diversi suoi predecessori che si sono tolti molte soddisfazioni nei tornei maggiori negli anni successivi, e così bisogna segnarsi questo nome perché promette davvero bene.

Chi invece è già in lotta con i migliori è Marco Cecchinato, 21 anni, già numero 165 nella classifica ATP. Ha già vinto tre tornei quest’anno ed ha raggiunto la finale in un quarto, ed è considerato tra i più promettenti almeno sulla terra. Un po’ in ritardo è Thomas Fabbiano che a 24 anni è in posizione 185. Ma sta crescendo, quest’anno ha ottenuto ottimi risultati, ed anche se è un po’ difficile che arrivi tra i primi, tra qualche anno potrebbe raccogliere l’eredità dei nostri migliori tennisti.

Altro nome da segnare è invece quello di Matteo Donati. Attualmente è in posizione 403, ma ha appena 18 anni e quest’anno ha già portato a casa ben 4 trofei. Dietro di lui molto interessante è anche Filippo Baldi, 17 anni, allenato dall’ex coach di Fognini. Anche per lui il 2013 è stato l’anno migliore ed è in crescita. E per la serie “giovani tennisti crescono” tenete d’occhio anche Stefano Napolitano e Gianluca Mager, due ragazzini terribili che stanno già cominciando a partecipare ad alcuni dei tornei internazionali più importanti.

Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

olimpiadi 2016

Olimpiadi 2016: le possibili medaglie italiane a Rio

I giochi di Rio de Janeiro vedranno italiani sul podio? Ecco le discipline dove abbiamo maggiori speranze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.