Home / Sport / Calcio / Serie A 12a giornata, è la Juventus l’anti Roma

Serie A 12a giornata, è la Juventus l’anti Roma

paul pogba

La dodicesima giornata del campionato di Serie A 2013/2014 sorride alla Juventus. I bianconeri infatti rosicchiano altri due punti sulla Roma capolista e vincono lo scontro diretto contro il Napoli in una delle più belle partite disputate dai ragazzi di Conte quest’anno. Ma se ciò è stato possibile è anche grazie al Sassuolo che nel pomeriggio non ha mai mollato ed ha strappato un punto all’Olimpico. Ma andiamo ad analizzare la dodicesima giornata di A.

Tutto è cominciato sabato pomeriggio con l’importante vittoria del Catania sull’Udinese. I siciliani rimangono invischiati nella zona retrocessione, ma riducono le distanze dalla salvezza. Per i friulani invece la qualificazione europea quest’anno sembra un miraggio. Poi è stata la volta dell’Inter che senza grossa fatica vince contro il Livono. Un grosso aiuto lo dà Bardi che butta un pallone nella sua stessa porta e sblocca così il risultato ad inizio gara, ma i nerazzurri hanno senza dubbio meritato i tre punti confermati dalla rete della sicurezza di Nagatomo.

Nella giornata di domenica il risultato più incredibile è senza dubbio quello dell’Olimpico. La Roma infatti domina e passa in vantaggio grazie ad una sfortunata deviazione di Longhi nella sua porta. I giallorossi meriterebbero il raddoppio ma l’imprecisione e le parate del portiere del Sassuolo tengono in piedi la squadra. Fino al 94′ quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Berardi trova la deviazione vincente che fa esultare i suoi tifosi e quelli di Juve e Napoli. Nel posticipo si affrontavano queste due formazioni, entrambe a -4 dalla Roma, nello scontro tra le due realtà più belle del calcio italiano.

La gara si mette subito in discesa per la Juve che passa in vantaggio dopo poco più di un minuto con una deviazione di Llorente in leggero fuorigioco sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’offside c’era, come dimostrano le immagini, ma 21 centimetri in mezzo a dieci giocatori in area erano praticamente impossibili da notare. Fatto sta che la Juve domina per tutta la partita e merita la vittoria. Il Napoli si fa vivo soltanto nei primi 20 minuti del secondo tempo collezionando due buone palle gol neutralizzate da Buffon, ma prima la solita magistrale punizione di Pirlo mette il sigillo sul 2-0 e poi un meraviglioso tiro al volo di Pogba da trenta metri la chiude definitivamente.

Juve a -1 dalla Roma quindi e Napoli a -4, ma tutto può ancora accadere. L’Inter mantiene la quarta posizione e la quinta resta saldamente nelle mani della Fiorentina che vince 2-1 contro la Sampdoria grazie ad una doppietta di Pepito Rossi e resta così a quattro punti dalla zona Champions. Sconfitta invece per il grande Verona di quest’anno che sul campo del Genoa è meno brillante del solito e perde 2-0.

Ancora guai invece per il Milan. Nemmeno contro l’ultima in classifica Chievo riesce a strappare i tre punti ed ora Allegri è davvero in bilico. Lo mantiene ancora sulla panchina il secondo posto nel girone di Champions League, ma l’esonero è sempre dietro l’angolo visto che attualmente il Milan è al nono posto, più vicino alla zona retrocessione che all’Europa. Come il Milan anche la Lazio è in crisi visto che esce dallo stadio di Parma solo con un punto dopo una partita che per almeno un’ora è stata una noia mortale. Importante balzo in avanti invece dell’Atalanta che vince nei minuti di recupero contro il Bologna e si allontana definitivamente dalla zona retrocessione, superando anche squadre come Milan e Udinese. Conlcude la giornata la vittoria scaccia crisi del Cagliari (due splendide punizioni di Conti) sul Torino.

Foto: Pogba su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

gironi mondiali 2018

Gironi Mondiali 2018: tutti i gruppi che si affronteranno in Russia

Tutto facile per Russia e Germania, insidiosi i gruppi di Inghilterra, Spagna e Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.