Home / Salute / Alimentazione / I metodi di cottura più salutari per preparare cibi sani e nutrienti

I metodi di cottura più salutari per preparare cibi sani e nutrienti

metodi di cottura più salutariImparare a cucinare con metodi di cottura salutari è essenziale per portare in tavola cibi sani, gustosi e nutrienti. I metodi di cottura troppo aggressivi e poco salutari causano infatti una perdita, spesso consistente, di vitamine, sali minerali, antiossidanti e altri preziosi nutrienti contenuti nei cibi più sani, come le verdure e gli ortaggi.

Usare metodi di cottura più salutari contribuisce non soltanto a preservare le proprietà nutrizionali dei cibi sani, ma anche a tagliare le calorie e i grassi. Lo stesso cibo fritto e bollito ha infatti un apporto calorico e di grassi saturi ben differente. Gli esperti della MayoClinic consigliano di preparare i cibi utilizzando al meglio alcuni metodi di cottura, risultati più salutari di altri. Ognuno ha i suoi pro e i suoi contro e non bisogna mai dimenticare che è il cibo scelto a fare la differenza, non soltanto come lo si cucina, e che spesso più semplice è il processo di cottura e più sano è il piatto che portiamo in tavola:

  • Cottura al forno. Quello al forno è un metodo di cottura salubre perché ci consente di non aggiungere grassi ai cibi. Possiamo cuocere verdure, dolci, pane, frutta con le spezie, carne magra, pesce. Il cibo cuocerà lentamente grazie al calore e all’aria secca presente nel forno. Il forno ventilato garantità una cottura delicata ed omogenea.
  • Brasatura. L’alimento, spesso carne di grossi tagli, verdura o pesce, viene fatto prima rosolare brevemente e poi coperto con una piccola quantità di liquido, acqua o brodo, che dopo la cottura può essere usato come condimento e salsina altamente nutriente per insaporire il piatto. Questo metodo di cottura, senza grassi aggiunti, permette di cuocere lentamente i cibi, lasciandoli morbidi e teneri all’interno.
  • Cucina alla griglia. Il cibo è esposto direttamente al calore, si cuoce bene e velocemente a patto di trovare il giusto equilibrio con la diffusione del calore e i grassi gocciolano lontano dal cibo. Dalle verdure alla carne, dal pesce alla frutta, tutti i cibi si possono grigliare in casa o all’aperto, con l’ausilio di graticole, spiedi e griglie da cucina.
  • Bollitura. I cibi, immersi in un liquido bollente, acqua, succo, brodo o aceto, non perdono la loro forma e risultano teneri e morbidi. Bisogna scegliere una pentola o un tegame il più possibile adatto alle dimensioni del cibo da bollire per usare meno acqua possibile.
  • Arrostire. Si può arrostire i cibi in forno a temperature più elevate rispetto alla normale cottura in forno. Anche in questo caso il grasso scivola sotto la griglia nella teglia da forno, ma potrebbe essere necessario ammorbidire prima i cibi per evitare che si secchino a contatto con l’aria troppo secca e le temperature elevate del forno.
  • Rosolare i cibi. Possiamo saltare brevemente in padella verdure e pezzi di cibo piccoli in padelle antiaderenti, senza dover dunque aggiungere condimenti grassi. Si possono impiegare brodi a basso contenuto di sale e poca acqua al posto dell’olio per una cottura priva di grassi e ancora più sana.
  • Cottura a vapore. Le verdure, il pesce, il riso e le carni tenere possono essere cotte nella vaporiera o nelle pentole speciali, o fai da te, che hanno un cestello traforato sospeso. Il cibo cuoce grazie al vapore che sale dall’acqua bollente sottostante. La cottura a vapore è senz’altro uno dei metodi di cottura più salutari e meno aggressivi, in quanto non richiede l’utilizzo di grassi aggiunti e condimenti e lascia i cibi sani, nutrienti e naturalmente saporiti. Il cibo si cuoce più o meno lentamente in base alla quantità e alla consistenza. Gli spinaci e le altre verdure nella vaporiera impiegano davvero pochi minuti, restando croccanti e genuini.
  • Frittura asiatica. Meno invasiva degli altri metodi di frittura, consiste nel friggere molto velocemente piccoli pezzi di cibo in un wok o in una padella antiaderente spruzzando con piccole quantità di olio o acqua di cottura.

Infine, un’ultima raccomandazione: il modo migliore per insaporire i cibi senza aggiungere grassi, oli ipercalorici e sale è utilizzare spezie e aromi. Non soltanto gli odori mediterranei, come il basilico, il timo, il prezzemolo e il rosmarino, il mondo abbonda di spezie tutte da scoprire, ricche di proprietà salutari: dal curry alla cannella, dalla paprika allo zenzero, imparate ad utilizzare le spezie in cucina scoprendo accostamenti sempre nuovi e senza limitare la fantasia. Bon appétit!

Fonte: Healthy cooking techniques: Boost flavor and cut calories – MayoClinic
Foto: © Thinkstock

Disclaimer

Potrebbe interessarti anche:

bicchiere di latte di capra

Latte di capra: benefici e differenze con il latte di mucca e vegetale

I benefici del latte di capra, dalla maggiore digeribilità al contenuto più alto di calcio, rispetto al latte di mucca e ai latti vegetali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.