Home / Sport / Calcio / David Trezeguet segna il gol numero 300

David Trezeguet segna il gol numero 300

david trezeguet

Vecchia conoscenza del calcio italiano, e soprattutto per i tifosi della Juventus, David Trezeguet torna a far parlare di sé. Ieri sera, durante la partita tra il suo Newell’s Old Boys ed il Colon ha segnato una doppietta storica. L’attaccante francese ha segnato infatti il suo gol numero 300. Non si tratta del record assoluto, anche perché una cinquantina di calciatori hanno fatto meglio di lui, ma tra gli attaccanti ancora in attività sono ben pochi quelli che hanno raggiunto un traguardo simile.

Anche perché va detto che Trezegol, come era stato soprannominato ai tempi della Juve, ha subìto anche un gran numero di infortuni che l’hanno tenuto lontano dai campi per molto tempo. Il suo periodo d’oro l’attaccante l’ha vissuto proprio in bianconero dove ha segnato 138 gol che si vanno ad aggiungere ai 52 messi a segno con il Monaco, ai 34 con la maglia della nazionale francese e ai tanti altri segnati in giro per il mondo.

Nella classifica dei marcatori di tutti i tempi Trezeguet si inserirebbe intorno al sessantesimo posto. Considerando soltanto le partite ufficiali, il record rimane saldamente tra le mani di Josef Bican, attaccante cecoslovacco vissuto ormai quasi un secolo fa che ha messo a segno 805 reti. Pelè, che tra gli anni ’50 e gli anni ’70 ha stupito il mondo, ha messo a segno “solo” 767 reti (oltre mille se si calcolano anche le partite non ufficiali), ma è appena terzo, dietro anche al connazionale Romario. A seguire troviamo il grande Ferenc Puskas e Gerd Muller. Tra i calciatori ancora in attività meglio di Trezegol hanno fatto soltanto Messi e Cristiano Ronaldo che quest’anno supereranno molto probabilmente i 400 gol, Raul ed il nostro Alessandro Del Piero. Ed ora vi lasciamo alle immagini dei gol più belli di David Trezeguet..

Foto: Trezeguet su Facebook

 

Potrebbe interessarti anche:

gironi mondiali 2018

Gironi Mondiali 2018: tutti i gruppi che si affronteranno in Russia

Tutto facile per Russia e Germania, insidiosi i gruppi di Inghilterra, Spagna e Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.