Home / Sport / Calcio / Serie A, risultati 10a giornata: Roma ancora a punteggio pieno

Serie A, risultati 10a giornata: Roma ancora a punteggio pieno

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

gol roma

È una Roma che non si ferma più. Certo, non poteva essere il Chievo, ultimo in classifica, a bloccare l’avanzata senza soste dei giallorossi, ed infatti contro i clivensi la squadra di Garcia è arrivata vicina al primo pareggio stagionale (salva grazie ad un gol di Borriello a 20 minuti dalla fine). Eppure la Roma continua a correre. Dieci partite e altrettante vittorie, è record storico, mai nessuno in Serie A era partito così bene. Ed ora chi la ferma?

Ci prova la Juventus che in casa contro il Catania prima mostra un certo nervosismo (strascichi di Champions?), ma poi dopo aver sbloccato la gara con il solito Vidal, dilaga. I siciliani spariscono dal campo e così i bianconeri alla fine ne faranno in tutto 4 (a zero ovviamente), garantendosi così la seconda posizione a -5 dai giallorossi. Ma ci prova anche il Napoli che esce vittorioso dal difficile campo di Firenze anche grazie a due aiutini, uno dell’arbitro e l’altro della fortuna. Prima ci pensa la Dea Bendata a mettere nella porta viola due gol con soltanto due tiri in porta, mentre fa sbattere sul palo le conclusioni dei viola, e poi sul risultato di 1-2, in pieno recupero, ci pensa il signor Calvarese a non concedere un rigore netto su Cuadrado che viene ammonito per la seconda volta per simulazione. Dunque Juve e Napoli continuano l’inseguimento a -5 dalla Roma, ed ancora una volta mettono punti tra sé e le inseguitrici.

L’Inter infatti perde terreno dopo il pareggio contro l’Atalanta che mette a nudo tutti i limiti della squadra di Mazzarri. La Fiorentina, come detto, perde, e così al quinto posto troviamo il sempre più sorprendente Verona che vince anche contro la Sampdoria ed è ora in piena zona europea. Anche perché le altre big stentano a fare punti. Il Milan e la Lazio infatti si tolgono punti a vicenda pareggiando 1-1 una gara che almeno una delle due squadre avrebbe dovuto necessariamente vincere. Il pareggio probabilmente salva la panchina di Petkovic ma mette sempre più in bilico quella di Allegri visto che adesso il suo Milan è ripassato nella parte destra della classifica, a soli 6 punti dalla zona retrocessione.

Bene l’Udinese che vince contro il Sassuolo (con molta fatica) e si riavvicina alla zona europea distante sei punti. In fondo alla classifica invece non cambia quasi nulla. Chievo, Sassuolo e Catania perdono e continuano a mantenere gli ultimi tre posti. Lo fa anche la Samp che viene risucchiata in basso mentre l’unica squadra che porta a casa punti è il Bologna che esce per la prima volta dalla zona retrocessione dall’inizio del campionato. Chiude la giornata lo spettacolare 3-3 tra Livorno e Torino, un pareggio che serve a poco ad entrambe le squadre se non ad esaltare il pubblico.

Foto: Borriello su Facebook

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments