Home / Attualità / Politica / Cancellazione Province, Delrio lo promette a fine anno

Cancellazione Province, Delrio lo promette a fine anno

italia provinceChe fine ha fatto la cancellazione delle Province? Ancora una volta nella mente degli italiani era tornato lo spettro della promessa non mantenuta. Troppe volte in passato abbiamo sentito la promessa dell’abolizione delle Province, enti inutili e a volte doppioni delle Regioni, le quali succhiavano al patrimonio pubblico qualcosa come 12 miliardi di euro l’anno. Tante volte i nostri politici hanno promesso di abolirle, ma poi non se n’è mai fatto nulla. Stavolta però qualcosa potrebbe andare diversamente.

La promessa (e speriamo sia quella definitiva) arriva dal Ministro per i Rapporti con le Regioni Delrio che ieri, durante la conferenza di Matteo Renzi ieri alla Leopolda, ha confermato che entro la fine dell’anno le Province verrano rivoluzionate. Viene confermato il piano di abolirle, trasferendo i loro poteri ad una commissione di sindaci che così permetterebbero di risparmiare su tutto quell’apparato politico e succhia-soldi decisamente inutile. Per questo Delrio, pur denunciando l’opposizione di molti in Parlamento, compreso il suo gruppo PD, ha anticipato ufficialmente che a maggio prossimo, in occasione delle elezioni amministrative, non saranno presenti le schede delle Province.

Subito via le Province, io dell’appello dei costituzionalisti non so che farmene. Riduciamo i posti della politica, non è un dramma se qualche politico torna a lavorare

ha dichiarato Delrio, e non possiamo non essere d’accordo con lui. La legge che definitivamente cancellerà le Province verrà presentata entro la fine dell’anno, e prevederà che alcune vengano assorbite dalle città metropolitane, ed altre invece saranno gestite dalla commissione dei sindaci. Questa commissione si occuperà soltanto di parte delle funzioni attuali delle Province, come la manutenzione delle strade, mentre gli altri poteri passeranno ai Comuni. Le premesse sono buone, ma le abbiamo viste tante volte. Speriamo soltanto che, a differenza del passato, stavolta vengano messe in pratica.

Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

liberi e uguali

Liberi e Uguali: il programma per le elezioni 2018

Il lavoro è il principale punto del programma di Liberi e Uguali: i dettagli nella dichiarazione d'intenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.