Home / Sport / Calcio / Coppe europee, la situazione delle italiane dopo 3 giornate

Coppe europee, la situazione delle italiane dopo 3 giornate

risultati champions league

Si è appena concluso il girone d’andata delle coppe europee. Tornei che vedono 3 italiane impegnate in Champions League e due in Europa League. I risultati finora non sorridono a tutte le nostre squadre, ma quasi ovunque si può essere ottimisti. Vediamo la situazione dei nostri cinque gironi.

Situazione Champions League

Nella massima competizione europea, il girone d’andata sorride a Milan e Napoli, non di certo alla Juventus. La squadra di Conte, dopo la sconfitta (immeritata) contro il Real Madrid, adesso rischia grosso. Non tanto per la classifica che è ancora recuperabile, ma per il fatto che per potersi ancora qualificare dovrà fare risultato contro il Real nella partita di ritorno e poi andare a vincere sul difficile campo di Istanbul. Il girone B vede il Real Madrid quasi qualificato; il Galatasaray secondo a 4 punti, segue la Juve a 2 ed il Copenhagen a 1. Se la Juve dovesse perdere la prossima partita con gli spagnoli ed i turchi vincere contro i danesi, la qualificazione sarebbe ormai impossibile, o quasi. La Juve però non direbbe addio alle coppe europee completamente perché almeno il terzo posto sarebbe assicurato (a meno di non perdere pure contro il Copenhagen), e verrebbe così “retrocessa” in Europa League.

Molto più comodo è il girone del Milan. Il pareggio contro il Barcellona è stata una boccata d’ossigeno, ed il fatto che il Celtic abbia battuto l’Ajax aiuta con la classifica. Al momento i blaugrana sono primi con 7 punti, il Milan è a 5, il Celtic a 3 e l’Ajax ad 1. Teoricamente, qualsiasi sia il risultato del ritorno contro il Barcellona, il Milan potrebbe anche pareggiare contro le altre due avversarie, o vincere almeno uno dei due scontri diretti, e potrebbe qualificarsi al prossimo turno.

La situazione più incerta è invece quella del Napoli. I partenopei sono nel girone di ferro con Arsenal, Marsiglia e Borussia Dortmund. La classifica vede proprio il Napoli primo a pari punti con inglesi e tedeschi. Il Marsiglia è quasi eliminato matematicamente, e dunque una vittoria dei partenopei nella prossima gara potrebbe servire da ipoteca per il passaggio. Basterebbero a quel punto due pareggi o una vittoria soltanto per passare. Altrimenti sarebbe Europa League.

Situazione Europa League

Molto migliore è la situazione delle italiane in Europa League. Con la vittoria di ieri la Fiorentina ha già la qualificazione in tasca. Nel suo girone è prima a punteggio pieno ed ha 8 punti di distacco dalla terza. In pratica con un pareggio nella prossima gara sarebbe matematicamente qualificata. A quel punto, per una questione di incroci, sarebbe bene arrivare prima, e così i 3 punti di distacco dal Dnipro possono tornare utili.

Meno semplice ma ancora recuperabile è la situazione della Lazio. I biancocelesti si sono complicati la vita con il pareggio di ieri contro l’Apollon, ma rimangono ancora al secondo posto a due punti dal Trabzonspor. Qui ancora il girone è molto aperto, ma teoricamente basterebbe pareggiare anche nella gara di ritorno contro l’Apollon e poi vincere contro il Legia Varsavia (ancora a zero punti) per qualificarsi alla prossima fase.

Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

ranking uefa

Ranking UEFA 2017: l’Italia punta al secondo posto

Il ranking UEFA aggiornato alla fine del 2017 sorride all'Italia, mai così in alto da 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.