Home / Sport / Calcio / Inter a Thohir, ora è ufficiale

Inter a Thohir, ora è ufficiale

inter thohir

Dopo mesi, quasi un anno, di trattative, ora l’Inter è ufficialmente in mano ad Erick Thohir. Questo pomeriggio il magnate indonesiano ha firmato con Massimo Moratti il passaggio di consegne. Al nuovo proprietario andranno il 70% delle quote che gli sono costate la bellezza di 300 milioni di euro più l’accollamento di circa un centinaio di milioni di euro di debiti societari. Massimo Moratti però non sparirà dall’organigramma nerazzurro. Pur mantenendo il titolo di presidente, avrà poteri più limitati, ma servirà per gestire le “politiche interne” della società ed in particolare i rapporti con le altre società italiane.

Con il suo arrivo infatti Thohir ha intenzione di realizzare una vera e propria macchina sforna soldi grazie alla promozione all’estero che mira a far diventare il marchio dell’Inter uno dei più famosi al mondo. Per questo lui ed il suo staff si occuperanno più che altro di marketing e di affari, mentre il lato più strettamente calcistico rimarrà ancora sotto la gestione della famiglia Moratti. Ancora l’organigramma non è definito, ma dalle prime indiscrezioni sembra che non saranno molti gli uomini dello staff confermati.

Si sa infatti che assumeranno ruoli di spicco i soci di Thohir ovvero Roeslani e Soetedjo, mentre un uomo che potrebbe mettere tutti d’accordo, nel ruolo di direttore sportivo o di direttore generale, sarà Leonardo. L’ex allenatore brasiliano che da dirigente ha fatto diventare grande il PSG si è dimesso un paio di mesi fa. Da tempo si dice che possa diventare il braccio destro di Moratti (ed il sinistro di Thohir), ma lui ha sempre smentito. Ora che il passaggio di consegne è avvenuto però potrebbe essere la volta buona.

Dal punto di vista tecnico invece cambierà tanto. Mazzarri è in bilico, se non ottiene la qualificazione in Champions andrà via e sarà sostituito da un allenatore di spessore internazionale. I contratti dei vari senatori (Cambiasso, Zanetti, Milito, Samuel e Chivu) verranno ridiscussi e molto probabilmente alcuni di loro faranno le valigie. Cambiasso probabilmente all’estero, Zanetti diventerà dirigente, Chivu potrebbe tornare a casa, in Romania, mentre gli altri sono ancora in bilico. Non si conosce bene la politica di mercato, ma non sembra improntata ad acquisti folli alla Bale. La maggior parte degli investimenti Thohir li farà sullo stadio per dare all’Inter un impianto di proprietà.

Foto: Thohir su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

gironi mondiali 2018

Gironi Mondiali 2018: tutti i gruppi che si affronteranno in Russia

Tutto facile per Russia e Germania, insidiosi i gruppi di Inghilterra, Spagna e Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.