Home / Attualità / Economia e Risparmio / Prestiti a fondo perduto, cosa sono e come ottenerli

Prestiti a fondo perduto, cosa sono e come ottenerli

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

cadono soldi dal cielo

Il prestito ideale è quello che non si deve restituire. Anche se oggi vale il detto “non si fa niente per niente”, è ancora possibile riuscire ad ottenere un prestito a fondo perduto. Ma di cosa si tratta? I prestiti a fondo perduto sono un aiuto che arriva da un ente nazionale, come lo Stato o un Comune, o sovranazionale come l’Unione Europea. Non prevedendo un rimborso né degli interessi, chiaramente nessun privato (a scanso di donazioni) si accollerebbe questo onere.

Essendo un finanziamento pubblico, dev’essere finalizzato alla realizzazione di un’opera. Nella maggior parte dei casi si parla di avvio di attività imprenditoriali, anche se in determinati periodi parte di questi aiuti possono arrivare anche per ristrutturare o comprare la prima casa. Il prestito a fondo perduto inoltre non sempre viene “regalato” completamente, ma a seconda del bando, può richiedere anche la restituzione solo di una parte, anche se spesso è senza interessi o a tasso agevolato.

I prestiti a fondo perduto vengono stanziati con cadenza annuale per quanto riguarda gli Stati, o comunque con cadenze di 1-2 volte l’anno per gli altri Enti. Non vi possono accedere tutti, ma soltanto persone con determinati requisiti. Quando si parla di fondi europei, di solito i destinatari sono le persone che vivono in aree disagiate, come il Sud Italia, o le donne o i giovani che vogliono intraprendere un’attività in proprio. Quando si parla di fondi per la casa invece, di solito sono destinati a giovani coppie con un Isee non superiore ad una certa soglia stabilita di volta in volta.

L’Ente che eroga il prestito stanzia una certa somma, terminata la quale non può più concedere prestiti fino al bando successivo. A gestire i fondi ci pensano le banche che li distribuiscono in modo capillare. Per ottenere un prestito a fondo perduto bisogna controllare i siti istituzionali o la Gazzetta Ufficiale sui quali vengono pubblicizzati i bandi. Di solito ci sono indicazioni precise sui siti dei Ministeri della Gioventù, dell’Economia o dello Sviluppo Economico, oppure su quelli delle Regioni, Province e Comuni, o sul sito dell’Unione Europea. I requisiti, e le modalità di richiesta del finanziamento, sono specificati nel bando.

Foto: © Thinkstock

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments