Home / Attualità / Economia e Risparmio / Rc Auto, come funziona il tagliando elettronico

Rc Auto, come funziona il tagliando elettronico

tagliando elettronico

Per anni gli automobilisti sono stati abituati ad esibire sul parabrezza il vecchio tagliandino di carta. Un quadrato di pochi centimetri quadrati che però, se esposto in maniera corretta, garantiva copertura assicurativa e poteva far evitare multe da centinaia di euro. A breve, da gennaio 2014, non sarà più così. In un mondo in cui tutto diventa elettronico, anche questo pezzettino di carta, la fatidica RC Auto, sparirà sostituito dal tagliando digitale.

Il quadratino di carta diventerà una tessera magnetica che sarà installata all’interno della scatola nera, un dispositivo assegnato dalla compagnia assicuratrice che registra i dati di ogni singolo viaggio e che serve per ridurre il rischio di frodi alle assicurazioni. La novità sta nel fatto che attraverso questa tessera sarà possibile scoprire immediatamente ogni tipo di irregolarità. Tutti i sistemi di sicurezza stradale, come le telecamere dell’autovelox (in caso di violazione del codice) o i tutor autostradali, saranno in grado di rilevare le informazioni derivanti dalle tessere. Queste informazioni vengono incrociate con quelle della compagnia assicurativa e se vengono rilevate irregolarità viene subito inviata una multa direttamente a casa dell’automobilista.

Il privato cittadino non dovrà comunque cambiare le sue abitudini. Anzi, dovrebbe andare incontro ad uno sconto sulla tariffa della RC Auto perché con questo metodo la compagnia assicuratrice sa che non rischia di incorrere in frodi. I cambiamenti maggiori avvengono a livello di Motorizzazione Civile dove bisognerà schedare tutte le pratiche ed incrociarle con i dati dei guidatori.

Anche se la data di entrata in vigore di questo nuovo tagliando è stata stabilita nel 1° gennaio 2014, non siamo così sicuri che ciò avverrà in tempo. Ivass ed altre associazioni ed istituti non si sono ancora espressi in merito, ed il classico ritardo tecnologico della burocrazia italiana farà in modo probabilmente di rinviare l’entrata in vigore del tagliando elettronico, e permetterà agli automobilisti di avere diversi anni per adeguarsi.

AGGIORNAMENTO: la data di entrata in vigore definitiva del tagliando elettronico è slittata al 31 ottobre 2015.

Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

badante

Come mettere in regola una badante: costi e burocrazia

Contributi, retribuzione minima, contratto, ferie e tutto ciò che c'è da sapere prima di assumere una badante (in regola).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.