Home / Sport / Calcio / Inter, accordo Thohir – Moratti, prezzi e dettagli

Inter, accordo Thohir – Moratti, prezzi e dettagli

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

erick thohir inter

L’Inter da ieri sera si può dire sia diventata indonesiana. Non ditelo però ai vecchi dirigenti italiani, vi risponderanno che sono diventati più Inter-nazionali. Usiamo ancora il periodo ipotetico perché per la firma ufficiale ci vuole ancora qualche settimana, senza ulteriori rinvii l’ufficializzazione arriverà verso metà ottobre, ma ormai anche gli ultimi dettagli sono stati messi a posto nella serata di ieri in quel di Parigi tra Erick Thohir e Massimo Moratti, più tutto il loro ingente staff.

Il prezzo è quello stabilito da tempo: 300 milioni di euro, più l’accollamento di altri 300 milioni circa di debito, per il 70% della quota societaria. Moratti manterrà il 30%, ma non avrà diritto di veto (diritto che per legge è consentito a chi ha più del 33%), e non avrà più il ruolo di presidente. Sarà socio di minoranza, ma viste le affermazioni degli ultimi giorni, sembra che lo rimarrà ancora per poco. Per i primi tempi infatti resterà come consigliere di Thohir che, anche se è in grado di effettuare operazioni di marketing spettacolari in tutto il mondo, è sempre abbastanza a digiuno per quanto riguarda il calcio italiano. E così l’esperienza della vecchia dirigenza può sempre tornare utile.

Probabilmente però Moratti resterà in quel ruolo per pochi anni. Il tempo di dare l’assetto societario giusto, costruire una rosa degna ed aprire un ciclo, e poi potrebbe cedere anche il suo 30%, o solo una parte, ai tanti investitori interessati al club, primi fra tutti i cinesi. Non quelli della China Railways che sono sfumati da tempo, ma altri che potrebbero entrare anche subito come “supporto” economico a Thohir.

Moratti manterrà ancora alcuni suoi uomini all’interno del board societario, circa un terzo, tra cui suo figlio Angelo Mario, e per adesso è smentito l’arrivo di Leonardo che sarebbe un po’ l’uomo di congiunzione tra le due parti. Dal punto di vista tecnico invece, Thohir ha accettato di effettuare investimenti per rinforzare ogni anno la squadra (la famosa clausola tifosi voluta da Moratti, la quale non gli consente di mollare la barca nei prossimi 3 anni), ed il primo nome che ha fatto è quello di Verratti. Mazzarri per ora resta in sella, ma ha come obiettivo quello della qualificazione in Champions League, altrimenti verrebbe sostituito da un tecnico di caratura internazionale.

Foto: Thohir su Facebook

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments