Home / Ambiente / Vivere a basso impatto / Il car pooling porta gli italiani in vacanza

Il car pooling porta gli italiani in vacanza

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

condivisione auto

Due mesi di vacanza e 18 tonnellate di CO2 risparmiate. Può sembrare un paradosso, sappiamo tutti cosa accade con le code chilometriche al casello autostradale, eppure nei cieli sulle strade italiane quest’estate l’anidride carbonica emessa dalle auto è diminuita. Tutto grazie al car pooling.

Bring-me.it, uno dei principali siti di car pooling italiano, ha tirato le somme dei risultati degli ultimi due mesi di attività. Ha così calcolato che, soltanto considerando i suoi dati e senza prendere in considerazione anche tutte le altre agenzie di car pooling, gli oltre 700 viaggi accordati in regime di condivisione dell’auto hanno evitato l’emissione di 18.552 kg di CO2. Si tratta di 1.711 passeggeri che, anziché utilizzare la propria auto, hanno preferito condividerla per percorrere gli oltre 59 mila km necessari ad andare o tornare dalle vacanze. Hanno così potuto risparmiare (cifra totale stimata: 11.300 euro), ed evitare di inquinare l’ambiente.

Le tratte più gettonate sono state quella dell’A1 Milano-Napoli e le località di vacanza della Puglia, Toscana ed Emilia Romagna. Inoltre, viste le politiche per favorire l’afflusso di donne, che molto spesso non vedono di buon occhio il dover condividere l’auto con gli sconosciuti, sono aumentate anche le passeggere che hanno raggiunto quota 40% del totale. Tutto grazie ai viaggi organizzati per sole donne, una trovata semplice ma efficace.

Adesso, per migliorare ulteriormente il servizio, il sito bring-me lancia un nuovo strumento per facilitare il ritrovamento dei pendolari, in maniera tale da ripetere l’esperienza vacanziera anche durante la stagione lavorativa.

Ipotizziamo che un lavoratore debba viaggiare ogni giorno da Legnano a Milano, che equivalgono a 66 chilometri al giorno, 13.200 all’anno. Facendo carpooling, e considerando un consumo medio di 15 km per litro di carburante, con due passeggeri a bordo risparmierebbe 1.056 euro e 3.432 kg di CO2 in un anno, mentre con tre spenderebbe 1.188 euro di meno, evitando l’emissione di oltre 5 tonnellate di anidride carbonica. Tutto questo senza considerare i costi di parcheggio e di pedaggio. Conveniente, no?

osserva Gerard Albertengo, amministratore di Bringme. Vedremo se gli italiani coglieranno l’occasione al volo.

Foto: © Thinkstock

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments