Home / Salute / Sessualità / Rapporti sessuali, come fare a migliorare le prestazioni

Rapporti sessuali, come fare a migliorare le prestazioni

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

rapporti sessuali prestazioni

I rapporti sessuali, in quanto atti naturali e spontanei, possono essere compromessi dall’eccessiva razionalità e dai complessi d’inferiorità ed inadeguatezza che spesso tormentano gli amanti insicuri. Il pene è troppo piccolo? Le tette sono troppo cadenti? Si noterà la cellulite? In realtà, quando si fa l’amore, si è così presi dall’eccitazione del momento che si fa poco caso a questi particolari e pensare ai propri difetti non è proprio il massimo per lasciarsi andare. Per capire come fare a migliorare le prestazioni durante i rapporti sessuali può tornare utile leggere quelli che per i sessuologi sono i sei peggiori errori da evitare durante l’amplesso:

  1. La mancanza di sincerità ed onestà. Non c’è niente di più sbagliato che tacere sui propri desideri, non offrendo al partner una bussola per capire come soddisfarci. Anche se può sembrarci pretenzioso ed arrogante e temiamo di ferire la sensibilità del partner dobbiamo sforzarci, almeno ogni sei mesi dal momento che la sessualità si evolve, di fare il punto della situazione, capire insieme come potrebbe migliorare la nostra intesa sessuale, con assoluta calma e schiettezza. Tacere su cosa ci piace e cosa non ci piace a letto è una pessima idea, senza alcun dubbio, che non porterà la coppia da nessuna parte. Il rapporto deve infatti essere piacevole per entrambi.
  2. La distrazione. Mentre fate l’amore, pensate ad altro e non siete concentrati sul momento con la mente e con il corpo. La passività non è il massimo per rapporti sessuali davvero soddisfacenti. Non pensate alle email di lavoro, ai figli, a quella chiamata sul telefonino non risposta. Focalizzatevi sul respiro e sulle sensazioni di piacere che vi procurano le carezze del partner.
  3. coppia ride a lettoL’egoismo. Pensate solo al vostro orgasmo e non vi preoccupate di dare piacere al partner? Amate il sesso orale ma non ricambiate? Se è vero che non tutti amano alcune pratiche sessuali e dunque non necessariamente dovete offrire la stessa prestazione, se il partner non  gradisce, è pur vero che se invece il partner vorrebbe essere ricambiato dovete mettere da parte pigrizia ed egoismo.
  4. Il pilota automatico. Con questa espressione si intende la cattiva abitudine, durante i rapporti sessuali, di eseguire sempre le stesse mosse e gesti prevedibili. Se il partner sa cosa farete, esattamente nell’ordine in cui lo fate da sempre, viene a mancare quell’imprevedibilità che accresce l’eccitazione ed il desiderio e rende ogni rapporto originale, unico e memorabile. Largo dunque alla fantasia e bando alla monotonia! Spesso le coppie si lanciano in quello che è il sesso di conforto, comfort sex in inglese, vale a dire uno schema che sanno funzionare alla perfezione perché stracollaudato. Ma almeno per un terzo del tempo, il primo atto del rapporto, è bene variare. Dall’usare sex toys al sussurrarsi paroline eccitanti, da una nuova posizione ad un ruolo più attivo, sono tante le varianti per cambiare un menu che, pur essendo buono, resta sempre invariato e potrebbe stancare ed annoiare dopo un po’. Il cervello ama le novità ed è il cervello a governare il piacere.
  5. Il silenzio e l’immobilità. I rapporti sessuali sono fatti anche di suoni, movimenti, mugolii, gemiti. Stare in silenzio non farà capire al partner cosa vi piace di più e cosa di meno. Partecipate con tutti i sensi all’atto sessuale. Muovetevi, mugolate, ansimate senza alcun imbarazzo. Si tratta di reazioni del tutto naturali, innaturale sarebbe non palesarle.
  6. La vostra idea del sesso è influenzata dai porno. Molte persone pensano che le loro reazioni, il loro aspetto e il piacere del partner non siano normali perché si lasciano condizionare da quanto si vede nei film porno che sono assolutamente lontani da un amplesso naturale. L’ansia da prestazione sarà altissima se si fanno paragoni con attori ed attrici porno. Secondo i terapisti si può trarre ispirazione dai porno per imparare nuove posizioni, eccitarsi ma poi bisogna concentrarsi su quanto avviene nel proprio letto, sul sesso reale. Rilassatevi, osservate cosa piace di più al partner e cosa vi procura più piacere. Non dovete mai domandarvi se siete “normali”. Lo siete senza alcun dubbio. Dovete chiedervi piuttosto: “Sto trascorrendo del tempo in modo divertente ed eccitante?

Fonte: 6 bad sex habits – WebMD
Foto: © Thinkstock

Disclaimer

comments