Home / Attualità / Aumentano i super ricchi nel mondo, ed anche in Italia

Aumentano i super ricchi nel mondo, ed anche in Italia

super ricchi del mondo

La crisi c’è, ma non per tutti. In momenti come questi una strana legge economica dice che i poveri (e il ceto medio) diventano sempre più poveri, e i ricchi diventano sempre più ricchi. Questa teoria viene confermata oggi da uno studio di Ubs e Wealth-X, i quali dimostrano che in tutto il mondo, Italia compresa, i super ricchi, vale a dire le persone con un patrimonio da oltre 30 milioni di dollari, sono sempre di più.

Per la precisione sarebbero 199.235. Persone che volendo potrebbero comprare una Ferrari al giorno o che potrebbero anche ritirarsi e andare in pensione tanto gli ci vorrebbero 10 vite per finire tutti i soldi. E quello che più fa male è che non sono soltanto sceicchi o petrolieri, categorie che da sempre hanno dominato le classifiche dei super-ricchi, ma anche molti italiani. Sia chiaro, nessuno è Al Capone, sono tutti soldi guadagnati con il lavoro, ma in un momento di crisi in cui il Paese è in ginocchio, vedere che i patrimoni delle persone ricche continuano ad aumentare fa un certo effetto.

Il numero è in crescita del 6% rispetto allo scorso anno, tanto da aumentare di ulteriori 2 mila miliardi il gruzzolo nelle mani dei pochi potenti della Terra. Il totale stimato nelle mani di questi duecentomila super-ricchi è di quasi 28 mila miliardi di euro, di cui oltre 178 miliardi nelle mani dei circa duemila Paperoni italiani. Inoltre la graduatoria considera anche i super-super-ricchi, quelli che superano il patrimonio da un miliardo di dollari, e nel 2013 sarebbero 2.170, i quali possiedono circa seimila miliardi.

Evidentemente qui la crisi ha giocato un ruolo importante. Lo dimostra il fatto che il maggior numero dell’incremento dei ricchissimi è avvenuto proprio lì dove la crisi ha morso maggiormente, ovvero Europa e Nord America, segno che dove ci sono milioni di persone che ci vanno a perdere, ce ne sono sempre qualche migliaio che ci guadagnano.

Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

lavoro all'estero

Lavoro all’estero: in quali Paesi gli emigrati sono più felici?

I 65 Paesi più industrializzati al mondo non sono sempre posti "felici" in cui lavorare. Specialmente per quanto riguarda l'Italia.

4 commenti

  1. Pingback: diventiamomaggioranza

  2. Pingback: lampedusa4ottobre

  3. Pingback: lampedusa: ROE e stragi di migranti | lampedusa4ottobre

  4. Pingback: LAMPEDUSA E MIGRANTI: STUDIO PIRATA TRA ROE E ACCOGLIENZA. | PIRATE'S BIT [or BitchX]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.