Home / Salute / Alimentazione / Le cinque peggiori diete e i regimi dimagranti che non funzionano

Le cinque peggiori diete e i regimi dimagranti che non funzionano

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

le cinque peggiori diete

Oggi parliamo di metodi per perdere peso spacciati come magici, veloci e miracolosi, trattando di quelle che per i nutrizionisti sono le cinque peggiori diete in assoluto. Non tutti i regimi dimagranti funzionano infatti a lungo termine. Le diete che si focalizzano su leve come pillole miracolose, integratori specifici, un solo cibo consumato a colazione, pranzo e cena, l’eliminazione radicale di alcune fasce di nutrienti, dai grassi ai carboidrati, i regimi dietetici eccessivamente restrittivi ed ipocalorici che fanno ricorso anche al digiuno sono tutti esempi di diete cattive e pericolose per la salute, così come le diete basate sul mangiare l’impossibile, senza moderazione.

Quello che inganna, nelle cinque peggiori diete di cui tratteremo nel dettaglio, è la perdita di peso immediata e apparentemente facile che si consegue nelle prime settimane. Qualsiasi regime ipocalorico fa perdere peso inizialmente ma se il programma alimentare da seguire non è ben bilanciato e non ci fornisce tutti i nutrienti, presto ci sentiremo frustrati e stanchi, il nostro autocontrollo ci abbandonerà dopo le prime settimane, con il risultato di aver accumulato un fallimento che ci scoraggerà a mangiare sano e ad iniziare altre diete a lungo termine ben più efficaci e serie. Ne consegue che le diete miracolose non soltanto non funzionano e non fanno dimagrire ma ci portano ad ingrassare ulteriormente e a perdere autostima, sentendoci incapaci di raggiungere gli obiettivi prefissi e di mantenerli.

Ecco le cinque peggiori diete che non funzionano per dimagrire e che vanno assolutamente evitate per non andare incontro ad un fallimento ed ingrassare:

  1. dieta pancakesTutte le diete che si focalizzano su  un solo alimento o su un gruppo di alimenti: la dieta dell’uva, la dieta del minestrone, la dieta del gelato, la dieta della pizza. L’organismo ha bisogno di una dieta varia, mangiare soltanto zuppa di cavoli ci farà dimagrire inizialmente ma dopo un po’ ci stuferemo, ci sentiremo stanchi e privi di energia, senza contare che le privazioni ci porteranno ad ingozzarci di ogni ben di dio non appena smetteremo la dieta, per recuperare i sapori gustosi persi. In tutte le diete di successo le privazioni eccessive non sono contemplate. Diminuite la quantità ma una volta alla settimana concedetevi i vostri cibi preferiti, anche se grassi e non proprio salutari. In questo modo sarà più facile continuare la dieta. Ripetere a voi stessi:” Questa settimana mangio tante verdure e pochissimo pane ma sabato mi concedo una pizza margherita” è ben diverso da chiedere al vostro autocontrollo: “Per 6 mesi devo rinunciare completamente alla pizza”. Più vi negherete qualcosa e più la desidererete. Diffidate però anche delle diete che consentono un giorno alla settimana o due di abbuffate in cambio di digiuni e sacrifici nel resto della settimana.
  2. Le diete detox che puntano su intrugli per disintossicare il fegato e depurarsi. Il nostro organismo ci riesce benissimo da solo, siamo programmati per eliminare le tossine, abbiamo fegato e reni appositamente per questa funzione. L’acqua è l’unico beverone indispensabile. Diffidate di iniezione di ormoni, lassativi, purghe ed altri metodi senza nessuna validità scientifica.
  3. Le diete incentrate su un unico supercibo miracoloso: l’aceto, degli integratori, il tè verde. Nessun cibo o bevanda o gruppi di cibi mangiati insieme, consumati più volte nel giorno ad una certa ora, ci garantisce il dimagrimento. Diffidate di integratori ed enzimi assunti artificialmente, il nostro corpo deve sintetizzarli dal cibo.
  4. Le diete eccessivamente veloci ed ipocaloriche. Molti dei regimi dimagranti con nomi di persona o di un prodotto particolare non funzionano a lungo termine. Diffidate delle diete che vi promettono una perdita di chili troppo rapida. Il nostro metabolismo, se facciamo la fame, rallenta e i chili persi saranno fluidi e massa magra, mentre a fine dieta recupereremo la massa magra persa ma sarà grasso. Meglio non sottoporsi a diete simili, dunque.
  5. Le diete che puntano su metodi segreti e sorprendenti con frasi ad effetto come:” Vuoi perdere chili dormendo?”, “Ecco il regime miracoloso che i medici vogliono tenere segreto” ed altri specchietti per le allodole simili. Perché mai un medico che è interessato alla salute dei pazienti dovrebbe avere interesse a nasconderci un metodo facile per dimagrire? Attività fisica e una dieta sana che non scenda al di sotto delle 1200 calorie giornaliere sono l’unico modo per dimagrire.

Fonte: The Worst Diets Ever: Diets That Don’t Work – WebMD
Foto: © Thinkstock

Disclaimer

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments