Home / Salute / Alimentazione / Cioccolato nella dieta, la verità sul supercibo più goloso

Cioccolato nella dieta, la verità sul supercibo più goloso

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

cioccolato nella dieta fa bene

Il cioccolato nella dieta fa bene? Possiamo divorare senza rimorsi qualche quadretto di fondente al giorno anche mentre stiamo cercando di dimagrire? Di recente numerose ricerche hanno scoperto che gli antiossidanti di cui sono ricchi il cioccolato fondente ed il cacao sono un toccasana per la salute del cuore, proprio come altri supercibi da tempo annoverati nella lista della spesa per una dieta sana tra cui i mirtilli, il melograno e i lamponi.

Gli antiossidanti sono delle sostanze molto importanti per combattere lo stress ossidativo a cui sono sottoposte le nostre cellule, contrastano attivamente i processi di degenerazione e di invecchiamento dei tessuti dell’organismo. Le arterie sono più sane quando assumiamo il giusto apporto di antiossidanti e in questo modo preveniamo i fattori di rischio di numerose malattie cardiache. Gli antiossidanti più potenti ed efficaci sono i polifenoli e i flavonoli, appartenenti alla classe dei flavonoidi. Ecco perché gli alimenti ricchi di polifenoli e flavonoli sono spesso classificati come supercibi, in quanto garantiscono  un apporto elevato di queste sostanze salutari.

antiossidanti nel cioccolatoLe fave di cacao non sono frutti, bensì semi dell’albero del cacao: Theobroma cacao. I semi della pianta vengono essiccati e se ne ricava polvere di cacao. Il cioccolato fondente è più ricco di polvere di cacao e dunque di antiossidanti. Dobbiamo perciò preferire, nella nostra dieta, il cioccolato extra fondente amaro di produzione biologica rispetto al cioccolato al latte, per essere sicuri di godere di tutte le proprietà salutari del cacao, senza rinunciare al gusto.

Ovviamente il cioccolato è decisamente più calorico e ricco di grassi di altri supercibi ricchi di antiossidanti, quali frutta, verdura e semi. Ecco perché, pur essendo un cibo salutare, va consumato con moderazione e prediligendo i prodotti senza zuccheri aggiunti e con una percentuale più alta di polvere di cacao. Il cioccolato mette di buonumore ed ha un alto potere saziante pertanto, consumato a colazione, anche quando si è a dieta, può favorire la riuscita di un regime dimagrante lungo, al contrario di quanto fanno le privazioni eccessive.

Il cacao in polvere contiene 30,1 milligrammi di flavonoli per ogni grammo, quando la media di flavonoli di molti superfrutti ricchi di antiossidanti è di meno di 10 milligrammi. Per garantirsi il giusto apporto di antiossidanti bisognerebbe consumare ben 40 grammi di cioccolato fondente al giorno, con almeno il 60% di cacao. Tuttavia i ricercatori avvertono che in laboratorio viene usato cacao non trattato. Oggi molte tavolette di cioccolato reperibili in commercio comprendono un mix di ingredienti sottoposti a processi che alterano il contenuto di antiossidanti, fino a renderlo persino quasi nullo. Ecco perché, quando si parla di cioccolato, non bisogna generalizzare sui benefici per la salute bensì distinguere tra il vero cioccolato fondente di qualità, biologico e ricco di fave di cacao intere e i prodotti più scadenti qualitativamente e sotto il profilo nutrizionale. Meglio dunque mangiare poco cioccolato ma buono e fare la scorta di antiossidanti tramite frutta e verdura, meno caloriche e ricche di fibre e vitamine.

Fonte: Is chocolate the new superfood? – WebMD
Foto: © Thinkstock

Disclaimer

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments