Home / Ambiente / Energie rinnovabili / Pannelli solari sulla Casa Bianca, finalmente sono stati installati

Pannelli solari sulla Casa Bianca, finalmente sono stati installati

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

pannelli solari casa bianca

I pannelli solari sulla Casa Bianca sono finalmente realtà. Se ne parlava dagli anni ’70, ma nel concreto soltanto Barack Obama è riuscito ad installarli. Da Jimmy Carter ad oggi il settore ne ha fatta di strada, ed ora che è diventato sempre più importante per l’economia americana e mondiale non può più essere ignorato. Tre anni fa, su pressione degli ambientalisti che avevano supportato la sua campagna elettorale, il presidente Obama, durante il suo primo mandato, promise che avrebbe realizzato il sogno di Carter, ovvero installare dei pannelli solari termici sul tetto dell’abitazione più famosa d’America. Non che cambiasse nulla dal punto di vista energetico a livello nazionale, ma si trattava di un importante gesto simbolico.

Da allora non se n’è saputo più nulla. Addirittura alcuni produttori si sono offerti di effettuare l’installazione gratuitamente, ma l’amministrazione li ha sempre ignorati. Fino ad oggi. Il capo dello staff ha così permesso l’ingresso nella Casa Bianca ad un produttore, ovviamente americano, che ha installato l’impianto in tempo per il ritorno della famiglia Obama dalle vacanze nel Massachusetts. I pannelli produrranno acqua calda e saranno in grado di migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, ma si tratta come sempre di dare il buon esempio. Tra i suoi annunci ecologisti infatti, Barack Obama ha annunciato di voler raggiungere l’obiettivo del 20% del consumo di energia della pubblica amministrazione coperto dalle energie rinnovabili.

La storia dei pannelli sulla White House è l’immagine nitida delle difficoltà che il settore ha incontrato in questi ultimi decenni. Il presidente Carter fu il primo a capirne le potenzialità, e installò un pannello per riscaldare l’acqua nel 1979. Successivamente Regan, ritenendolo un oggetto inutile, in piena proliferazione nucleare decise di eliminarlo e di donarlo ad un college americano. In epoca moderna la situazione è ben diversa, ed in tutto il mondo privati ed istituzioni stanno installando questo genere di impianto. Mancava la Casa Bianca, e così Bill McKibben, il fondatore del sito 350.org, ha raccolto 50 mila firme per convincere Obama a reinstallare l’impianto, stavolta più moderno, sul suo tetto.

L’amministrazione, da sempre attenta all’ecologia, ha preso diverse decisioni in merito, favorendo il mercato con le sovvenzioni e dando il buon esempio, ad esempio sostituendo le auto di servizio (le nostre auto blu) con quelle ibride, ha aumentato l’utilizzo delle rinnovabili per il fabbisogno degli edifici federali al 7%, ha migliorato l’efficienza energetica, ma mai aveva toccato l’argomento pannelli solari. All’improvviso però, il giorno di Ferragosto, sul Washington Post è uscita la dichiarazione del capo staff della Casa Bianca che annunciava l’installazione, ed in una settimana la promessa è stata mantenuta.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments