Home / Ambiente / Vivere a basso impatto / Auto elettriche di lusso, il tentativo di Tesla

Auto elettriche di lusso, il tentativo di Tesla

auto elettriche di lussoIl produttore americano di auto elettriche Tesla è uno dei pionieri di questo mercato. Quando ancora pensare ad un’auto alimentata esclusivamente da una batteria era un’utopia, la Tesla ha effettuato un’operazione lungimirante, realizzando le prime automobili elettriche. Oggi che il mercato è pienamente concentrato su questo settore, l’azienda ha deciso di compiere un ulteriore balzo in avanti rispetto alla concorrenza ed ha adocchiato il mercato delle auto di lusso. Elettriche, ovviamente.

Al momento infatti, a causa delle scarse prestazioni su strada, le EV-cars sono considerate poco più di un giocattolo. Ma non tutti i modelli sono uguali. Recentemente infatti il modello S è stato annoverato tra le auto di lusso insieme alle varie BMW Serie 7, Audi A8 o Mercedes Classe S che però sono alimentate dai soliti carburanti inquinanti. La possibilità di rientrare in questa ambita cerchia la si deve principalmente a diverse caratteristiche condivise. A partire dalle performance.

Grazie alle batterie da 60 o 85 Kwh, quest’auto riesce a passare da 0 a 100 in 4,4 secondi e, a seconda del modello, può arrivare ad accogliere fino a 7 persone, possiede l’inverter per le massime prestazioni, sospensioni pneumatiche ad aria e controllo di trazione sportivo, spoiler in fibra di carbonio, display touchscreen da 17 pollici, velocità massima che va dai 190 ai 210 km/h ed un’autonomia che va dai 370 ai 480 km. Anche il prezzo è da auto di lusso visto che va dal modello base che costa 72.600 euro al top, il Signature Performance, che supera i 110 mila.

Da questo punto di vista però chi non può arrivare a spendere tali cifre può avere buone speranze per il futuro. Entro 3-4 anni la tecnologia permetterà di abbassare i costi, portando così ad un abbassamento anche del prezzo delle auto stesse. Per avere un’idea di questa evoluzione basti dire che tra il 2008 ed il 2012 il prezzo delle batterie, una delle componenti più costose dell’auto, è passato da mille dollari a 485 per Kwh, mentre si prevede che entro il 2020 tale costo scenderà ulteriormente fino a 300-325/Kwh.

Foto: Tesla su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

smaltire rifiuti elettronici

Smaltire rifiuti elettronici: come funziona l’uno contro zero

Come cambia la legge da 1 contro 1 a uno contro zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.