Home / Sport / Calcio / Catania, mercato e obiettivi stagione 2013-2014

Catania, mercato e obiettivi stagione 2013-2014

catania presentazione

Lo scorso anno il Catania è stata la sorpresa della Serie A. Partito con l’obiettivo di evitare la retrocessione, è arrivato ad un passo dalla qualificazione europea. Una bella squadra composta da potenziali campioni e alcuni giocatori già affermati, i tifosi speravano in una conferma in toto della rosa, in modo da tentare il colpaccio in questa stagione. Purtroppo, almeno a guardare il mercato fino a questo momento, non è stato così.

La dirigenza etnea, sempre attenta a non indebolirsi, ha compiuto dei passi che potrebbero rivelarsi falsi. Il principale è stata la cessione di Lodi, vera anima della squadra e calciatore che con le sue traiettorie è in grado di risolvere una partita difficile. Ed invece è stato ceduto, ed al suo posto è stato preso Tachtsidis, un regista che tecnicamente è discreto, ma che l’anno scorso a Roma ha mostrato tutti i suoi limiti. Tra le cessioni eccellenti bisogna annoverare quella recente del Papu Gomez, ma anche quelle di Marchese, Martinho, Ricchiuti ed altre riserve che hanno sempre dato il loro contributo. Non sono mancati gli ingaggi, ma tutti nomi sconosciuti di scommesse che non è detto che vengano sempre vinte.

Mentre tutte le altre avversarie danno l’impressione di essersi rinforzate, quest’anno il Catania sembra aver compiuto un passo indietro. Per fortuna è rimasto lo stesso allenatore, quel Rolando Maran che ha dato a questa squadra una fisionomia di gioco molto apprezzata grazie a velocità e fantasia. Bisogna vedere se riuscirà a tessere il bel gioco visto nello scorso campionato senza un gran bell’attaccante come Gomez e senza un regista come Lodi. Il suo 4-3-3 dovrebbe essere così composto: Andujar in porta, Alvarez, Spolli, Legrottaglie e Capuano in difesa, Llama, Almiron e Tachtsidis a centrocampo e Barrientos, Bergessio e Maxi Lopez in attacco. Visto il rientro di Lopez, potrebbe anche decidere di optare per le due punte, spostando Bergessio a trequartista o facendo coprire quel ruolo da Almiron, e schierando Castro a centrocampo.

Come abbiamo visto, le alternative non mancano, ma il Catania si appresta a disputare questo campionato con molti interrogativi. Ad esempio riuscirà Maxi Lopez a tornare quello di due-tre anni fa? E Tachtsidis riuscirà a sostituire Lodi? I giocatori più anziani riusciranno a reggere ad alti livelli anche quest’anno? Per questi ed altri motivi crediamo che, seppur non rischiando dal punto di vista della salvezza, decisamente il Catania di quest’anno rimarrà più indietro rispetto a quello visto nella scorsa stagione. Piazzamento finale previsto: tra il 12° ed il 15° posto.

Foto: Catania su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

ranking uefa

Ranking UEFA 2017: l’Italia punta al secondo posto

Il ranking UEFA aggiornato alla fine del 2017 sorride all'Italia, mai così in alto da 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.