Home / Videogiochi / F1 2013, requisiti di sistema per PC

F1 2013, requisiti di sistema per PC

requisiti di sistema f1 2013

Sono stati ufficializzati i requisiti di sistema per F1 2013, il nuovo videogioco sulla Formula Uno in uscita il prossimo 4 ottobre in Europa. Il titolo, che uscirà anche su console, prevede una grafica molto evoluta, e per questo le versioni PC avranno bisogno di un dispositivo piuttosto potente per farlo funzionare. I requisiti minimi ad ogni modo sembrano abbordabili:

Sistema operativo: Windows Vista o 7
Processore: Intel Core 2 Duo con 2.4 Ghz, oppure AMD Athlon X2
Memoria RAM: 2 GB
Scheda Grafica: AMD HD2600 oppure NVIDIA Geforce 8600
DirectX: Versione 11
Network: connessione Internet obbligatoria
Memoria necessaria: 15 GB
Scheda Audio: compatibile con DirectX

Se però volete avere il massimo dell’esperienza e dunque le prestazioni migliori, i requisiti consigliati diventano un po’ più esigenti:

Sistema Operativo: Windows Vista o 7 a 64 bit
Processore: Intel Core i7 o AMD Bulldozer
Memoria RAM: 4 GB
Scheda Grafica: AMD HD6000 Series o Nvidia GTX500 Series minimum 1GB RAM
DirectX: versione 11
Network: connessione Internet obbligatoria
Memoria necessaria: 15 GB
Scheda Audio: compatibile con DirectX

Ricordiamo infine che non ci sarà l’online pass per il 2013. F1 2013 ha l’arduo compito di migliorare quanto fatto nel 2012 in quello che da molti è considerato il miglior prodotto della serie. Per questo, nonostante riproponga un gameplay non molto differente, decide di puntare sulla nostalgia e sui ricordi degli utenti più attempati, rendendo disponibile la modalità classica in cui potremo pilotare con i migliori del passato, da Michael Schumacher ad Ayrton Senna, con le migliori piste degli anni ’80 e ’90. Ovviamente con le macchine dell’epoca, che è un bel vedere.

Foto: F1 2013 su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

recensione far cry 5

Far Cry 5: recensione, pronti per l’Eden’s Gate?

In un'isolata comunità del Montana c'è una setta religiosa non proprio amichevole: riuscirete a portare a casa la pelle?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.