Home / Ambiente / Vivere a basso impatto / Rimedi contro le zanzare, il tetto anti-volatili

Rimedi contro le zanzare, il tetto anti-volatili

rimedi contro zanzare

I rimedi contro le zanzare provati in questi anni sono stati molto fantasiosi e non sempre soddisfacenti. Ma anziché riempirci di unguenti spesso puzzolenti, o rimanere barricati con le finestre chiuse nonostante il gran caldo, una soluzione potrebbe arrivare direttamente dalla nostra casa. O più precisamente dal tetto. Si chiama SyntoDefense e si tratta di un telo da inserire sotto le tegole che tiene lontani gli “ospiti indesiderati”.

Non solo zanzare, ma anche piccioni, vespe e praticamente tutti i volatili che, anche a vostra insaputa, hanno trovato rifugio sotto il vostro tetto. Il tutto in maniera naturale dato che non si tratta di veleni che uccidono gli animali, ma semplicemente sostanze repellenti che li tengono lontani. Realizzato da Bituver, marchio di Isover Saint-Gobain, questo telo era stato inizialmente concepito per combattere le zanzare che trasportano la malaria in Africa.

Era infatti nato come telo da abbigliamento commissionato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, dal Global Fund e dall’Unicef per combattere questa terribile malattia che miete milioni di vittime ogni anno. Dopodiché il telo è sbarcato in America, utilizzato dalle truppe militari nella missione Desert Storm. Ed ora è stato adattato anche per rispondere a scopi civili. Non più come abbigliamento però, ma come supporto domestico.

Installato nel sottotetto, il SyntoDefense rende vivibile l’area, la quale viene spesso abbandonata per la presenza di insetti o per il clima non proprio piacevole. Contribuisce a migliorare la vivibilità grazie alle caratteristiche di traspirabilità, impermeabilità e resistenza meccanica ed oltre a tenere lontane zanzare ed altri volatili, combatte anche muffe, acari, alghe e funghi. E se la preoccupazione è quella per la salute umana, niente paura: il materiale è anallergico sia per l’uomo che per gli animali domestici, ed è biodegradabile al 98%.

Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

smaltire rifiuti elettronici

Smaltire rifiuti elettronici: come funziona l’uno contro zero

Come cambia la legge da 1 contro 1 a uno contro zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.