Home / Ambiente / Vivere a basso impatto / Come raffreddare la casa senza il condizionatore, 10 semplici consigli

Come raffreddare la casa senza il condizionatore, 10 semplici consigli

raffreddare casa naturalmente

Il caldo estivo è spesso insopportabile, e daremmo di tutto per poter abbassare la temperatura in casa di qualche grado. Spesso l’unica soluzione che ci viene in mente è anche quella più costosa: il condizionatore. Ma comprarlo ed installarlo costa molto, considerando anche che non è qualcosa che si fa in cinque minuti ma delle volte ci possono volere dei giorni. Eppure i nostri antenati non avevano tutti questi elettrodomestici per raffreddare la casa. Come facevano? Semplice: seguivano uno o più di questi consigli.

1 – Tenere chiuse le finestre. Anche se il pensiero più immediato può essere tenere aperte le finestre, bisogna tener conto che il calore entra proprio da lì. Se avete le tapparelle o le veneziane, è sufficiente aprirle di pochi centimetri solo per far entrare la luce, ma non il calore. Conviene al contrario tenerle aperte solo di notte perché l’aria fresca riempie la casa e, con le finestre chiuse, può anche durare per tutto il giorno.

2 – Ventilatore. Anche se non è proprio un metodo naturale, è sempre uno stratagemma immediato ed economico (consuma pochissimo) per rinfrescarsi. Bisogna però saperlo usare. La strategia migliore è installare le pale a soffitto che distribuiscono in maniera uniforme il fresco in tutta la stanza. Bisogna però ricordare che il ventilatore dà sollievo alle persone, ma non abbassa la temperatura, dunque non serve tenerle accese quando si lascia la stanza. Se invece possedete un ventilatore da tavolo o a piantana, è consigliabile posizionarlo nella vostra direzione, frapponendo tra le pale e voi stessi una bottiglia ghiacciata, in modo da farvi direzionare aria fresca.

3 – Mangiare cibi freschi. Frutta e verdura di stagione possono raffreddare la temperatura corporea dall’interno. I cibi consigliati in questo caso sono anguria, melone e zuppe fredde, mentre è sconsigliabile utilizzare il forno per cucinare.

4 – Spegnere le luci. Anche se le lampadine a risparmio energetico non producono calore, ancora nelle nostre case sopravvivono quelle tradizionali a bulbo incandescente. Esse trasformano il 75% dell’energia in calore, e dunque tenendole spente il più possibile si elimina una fonte ulteriore di caldo.

5 – Doccia fredda. Non c’è nulla di meglio di una bella doccia fredda (attenzione, non ghiacciata) per alleviare il calore. Anche più di una al giorno va bene, o in alternativa cercare refrigerio in piscina o al mare.

6 – Isolamento termico. Un buon impianto di isolamento termico, in particolare sul tetto, evita la dispersione di calore d’inverno, e soprattutto evita che il calore entri d’estate. In questa stagione è infatti possibile perdere il 20% dell’aria fresca in una stanza a causa delle dispersioni di un tetto non ben isolato.

7 – Piantare alberi. Se si possiede un giardino è intelligente piantare in modo strategico gli alberi in direzione del sole. Non solo garantiscono ombra, ma gli alberi riescono ad assorbire parte del calore, riuscendo a raffreddare l’aria intorno a sé.

8 – Tende da sole. Il metodo più semplice per combattere la calura è creare ombra. E non c’è nulla di più semplice delle tende da sole per creare quella zona d’ombra davanti alla finestra che raffredda di qualche grado l’intera casa.

9 – Lavare i pavimenti. D’estate spesso il pavimento diventa caldo se non addirittura bollente. L’acqua lo raffredda e, evaporando, rinfresca tutta la casa.

10 – Ventilazione trasversale. Il metodo di raffreddamento più antico del mondo. Basta tenere due o più finestre in casa aperte, stando attenti a bloccare le porte per evitare che si chiudano con la corrente, e l’aria passerà da una stanza all’altra raffreddando ogni stanza.

Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

smaltire rifiuti elettronici

Smaltire rifiuti elettronici: come funziona l’uno contro zero

Come cambia la legge da 1 contro 1 a uno contro zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.