Home / Ambiente / Green News / Centrale nucleare di Tricastin tra le 5 più pericolose della Francia

Centrale nucleare di Tricastin tra le 5 più pericolose della Francia

[youtube id=”__QiEs-EBxw” width=”620″ height=”360″]

 

La centrale nucleare di Tricastin, oltre 30 anni all’anagrafe, gestita dalla EDF, è tra le cinque più pericolose della Francia. Oggi gli attivisti di Greenpeace hanno pertanto rinnovato l’appello per la chiusura della centrale, situata nel Sud della Francia, rivolgendosi direttamente al presidente francese François Hollande. Una questione, quella dell’insicurezza di questa vecchia centrale nucleare, che tocca da vicino anche l’Italia e gli altri Paesi europei confinanti con la Francia. In caso di incidente nucleare la portata delle radiazioni travalicherebbe infatti i confini nazionali francesi. Sembra dunque assurdo che non siano coinvolti tutti i Governi europei nei provvedimenti per la messa in sicurezza dell’impianto.

greenpeace blitz centrale nucleare tricastin foto

Gli attivisti di Greenpeace oggi hanno effettuato un blitz, riuscendo a penetrare all’interno della centrale di Tricastin, e dimostrando dunque, ancora una volta, quanto sia facile introdursi nei siti nucleari. Se è stato facile per gli ambientalisti, può esserlo anche per dei terroristi. Inaccettabili falle, se si pensa ai rischi che ci sono in ballo.

centrale tricastin greenpeace azioneGli attivisti hanno postato su Twitter le foto della loro azione dimostrativa. Ventuno attivisti, tra cui anche alcuni italiani, sono stati fermati dalle autorità francesi. Il blitz è avvenuto alle 5 del mattino. Gli attivisti sono saliti sulle infrastrutture che circondano i reattori n.1 e n.3 srotolando alcuni striscioni, riportanti gli slogan “Presidente della catastrofe?” “Tricastin: incidente nucleare”. Come ha spiegato Yannick Rousselet, coordinatore della campagna contro il nucleare in Francia:

Con quest’azione, Greenpeace chiede a François Hollande di chiudere la centrale di Tricastin, che è tra le cinque più pericolose della Francia.

Hollande, per ora, vuole chiudere, entro il 2017, solo la centrale più vecchia della Francia, l’impianto di Fessenheim, vicino al confine con la Germania. Ma anche Tricastin andrebbe chiusa, così come tutti gli impianti ormai obsoleti che pongono dei seri rischi per la salute pubblica e sono pieni di falle inaccettabili.

Fonte e Foto: © Greenpeace

Potrebbe interessarti anche:

tisa

TISA: perché anche l’erede del TTIP fa paura

Il TISA, accordo sullo scambio dei servizi, è una specie di TTIP che mette a rischio ambiente, sanità e privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.