Home / Ambiente / Energie rinnovabili / Tecnosolar, il primo pannello solare termico a circolazione forzata

Tecnosolar, il primo pannello solare termico a circolazione forzata

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

pannello solare termico a circolazione forzata

Un impianto solare termico più sicuro che subisca meno danni e garantisca più efficienza d’inverno. Un’utopia? Probabilmente no grazie a Tecnosolar, il primo pannello solare termico a circolazione forzata realizzato dall’azienda italiana Italtherm. Il pannello in questione in apparenza assomiglia ad un comune pannello solare termico, ma in realtà è dotato di un equipaggiamento innovativo, denominato dissipatore antistagnazione, il quale ha la funzione di ridurre i danni che un impianto normalmente subisce con il passare del tempo.

Per la precisione si parla dei danni da sovrariscaldamento dovuto a temperature troppo elevate che normalmente, per evitare che danneggino troppo il pannello, c’è bisogno di pompe o elettricità per il raffreddamento. Questo strumento invece permette di dissipare naturalmente il calore, riducendo al minimo il rischio di danneggiamento del dispositivo. Tale dissipatore inoltre ha una duplice funzione. Oltre a raffreddare il pannello nei periodi estivi, può garantire piena efficacia in quelli invernali. Quando infatti c’è poco sole, il sistema si auto-elimina, ed in pratica evitando la dispersione di calore, permette al pannello di produrre energia a pieno regime.

Anche questa volta abbiamo voluto dare una risposta concreta ad un’esigenza reale. Evitare danni ad un impianto e garantire affidabilità e prestazioni nel tempo a tutela dell’investimento che l’utente deve sostenere è la nostra priorità. Il dissipatore ci permette di assicurare una vita più sicura al sistema e aumentare le prestazioni anche fuori dalla stagione estiva

spiega il direttore commerciale di Italtherm Pietro Giannotta. Per ulteriori informazioni sul funzionamento del pannello solare termico a circolazione forzata collegatevi al sito ufficiale dei produttori www.italtherm.it.

Foto: © Thinkstock

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments