Home / Sport / Formula Uno / Gran Premio di Germania 2013, qualifiche ad Hamilton, Ferrari in quarta fila

Gran Premio di Germania 2013, qualifiche ad Hamilton, Ferrari in quarta fila

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

qualifiche gran premio di germania

La qualifica del Gran Premio di Germania 2013 si decide negli ultimi secondi. Sia in Q2 che in Q3. Quello che avviene dopo la bandiera a scacchi infatti decide prima l’eliminazione di uno dei favoriti, Rosberg, e poi la pole position di Hamilton ai danni di Vettel. Ok Red Bull, malino ma non disastrosa la prestazione delle Ferrari e delle Mercedes.

Nei giorni precedenti la Red Bull aveva mostrato i muscoli e messo in difficoltà le Mercedes che di solito dominano le giornate di venerdì e sabato per poi giocarsi tutto alla domenica. Stavolta invece Vettel mette in pista un grandissimo tempo e fa paura a tutti nella mattinata per l’ultima sessione di qualifiche. Così così le Ferrari che si riprendono soltanto in quest’ultima fase e si piazzano al quarto e quinto posto. Ma ciò che conta è la sessione di qualifica.

La Q1 procede senza sussulti, e così l’unica delusione arriva dalla Williams che “festeggia”, per modo di dire, i 600 Gran Premi vedendo eliminare sin dalla prima fase sia Bottas che Maldonado, i quali arrivano al 16° e 17° posto. Fuori anche le Catheram e le Marussia. La prima sorpresa arriva nella Q2 e più precisamente negli ultimissimi minuti. Uno dei favoriti per la pole, Nico Rosberg, per risparmiare gomme fa un buon tempo e rientra ai box, convinto che fosse sufficiente per entrare tra i primi 10. Ed invece i piloti che lo seguivano come Ricciardo, Hulkenberg o Raikkonen negli ultimissimi giri lo superano ed il pilota Mercedes si ritrova a bocca asciutta all’undicesimo posto, fuori dai giochi. Che qualcosa potesse accadere lo sospettava anche la Ferrari che con il settimo posto di Alonso ed il nono di Massa non si fida e manda in pista i due piloti. E proprio questo eccesso di zelo salva i ferraristi che passano alla Q3.

L’ultima parte delle qualifiche è tutta una sfida Red Bull-Mercedes. Le Ferrari, consapevoli di non potersi nemmeno avvicinare ai primi posti, scelgono di fare il giro di qualifica con le gomme medie in modo da poter partire con un piccolo vantaggio in gara, tant’è che si piazzano al settimo e ottavo posto, ma solo grazie al fatto che Button e Hulkenberg non provano nemmeno a fare la qualifica, adottando in sostanza la stessa strategia della Rossa. In vetta invece è un’altalena di emozioni con Hamilton che mette a segno un gran tempo e, all’ultimo giro, Vettel lo sorpassa, ma l’inglese, a bandiera a scacchi ormai sventolata, compie il controsorpasso. Questa la griglia di partenza di domani:

  1. Hamilton
  2. Vettel
  3. Webber
  4. Raikkonen
  5. Grosjean
  6. Ricciardo
  7. Massa
  8. Alonso
  9. Button
  10. Hulkenberg
  11. Rosberg
  12. Di Resta
  13. Perez
  14. Gutierrez
  15. Sutil
  16. Vergne
  17. Bottas
  18. Maldonado
  19. Sutil
  20. Pic
  21. Van Der Garde
  22. Chilton

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments