Home / Videogiochi / PES 2014, i particolari della modalità online

PES 2014, i particolari della modalità online

pes 2014 online

Uno dei punti deboli del franchise PES degli ultimi anni è stata la scarsa propensione dei giocatori a passare all’online. La community che in FIFA è molto forte, in PES è decisamente più scarsa in quanto ci sono poche possibilità di gioco messe a disposizione degli sviluppatori, e molti cheaters toglievano il divertimento alle migliaia di utenti che volevano giocare onestamente. In questa stagione però molto cambierà.

Prima di tutto, spiega Kei Masuda, il produttore esecutivo del gioco, ci sarà una dura battaglia contro chi imbroglia, e si studieranno le partite e si analizzeranno i movimenti di tutti gli utenti che si comportano in modo alquanto sospetto per scovare gli imbroglioni e bannarli, in modo da far giocare tutti con le stesse armi. Dopodiché Masuda è passato a spiegare le novità, e vi possiamo subito anticipare che non saranno poche.

Quella principale riguarda la possibilità di giocare sia con i club che con le nazionali, cosa che fino all’edizione scorsa era preclusa. Novità interessanti ci sono anche dal punto di vista della modalità Diventa un Mito. Oltre alla possibilità di giocare con il proprio calciatore personalizzato online, Masuda ha lasciato intendere, pur non parlando chiaramente, che ci potrebbe essere la possibilità di giocare 11 contro 11, ovvero effettuare partite online dove tutti i calciatori in campo sono manovrati da esseri umani. Che sia stato finalmente introdotto anche il ruolo del portiere?

Qualcosa di nuovo avverrà anche in Master League, sia in online che in off-line. Masuda spiega bene la psicologia dell’utente medio: si giocano ore e ore facendo trattative entusiasmanti per creare la migliore squadra possibile, ed una volta ingaggiati 11 campioni il livello di attenzione crolla. Ebbene, in questa edizione si tenterà di allungare l’entusiasmo creando delle dinamiche interne allo spogliatoio che possono complicare ad esempio la convivenza tra campioni. Prima ancora del tasso tecnico, bisogna tenere sotto controllo la personalità della squadra, e questo fattore porterà gli utenti non a creare squadre composte solo da campioni, ma prima di tutto di calciatori che si sopportano tra di loro. Sembra davvero che il mondo di PES sia stato rivoluzionato, vedremo se in meglio o in peggio.

Foto: PES 2014 su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

football manager 2019

Football Manager 2019: i migliori talenti sotto il milione di euro

Talenti giovani nel calcio ce ne sono tanti, ma quando non c'è un grande budget bisogna affidarsi ai potenziali campioni low-cost.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.