Home / Salute / Medicina / Colpo di calore, sintomi e cure

Colpo di calore, sintomi e cure

sintomi colpo di calore

Il colpo di calore, noto anche come colpo di sole, è la forma più grave dei malori causati dal caldo eccessivo e va trattato come una situazione d’emergenza. Il colpo di calore è spesso provocato dal progredire di altri malori più lievi legati al caldo eccessivo, dai crampi allo svenimento, sincope da calore, alla disidratazione. La causa primaria del colpo di calore è la prolungata esposizione a temperature elevate, spesso accompagnata da disidratazione. Una temperatura corporea superiore ai 40°C  compromette la funzionalità del sistema nervoso, causando un senso di nausea, uno stato confusionale, disorientamento, convulsioni e finanche perdita di coscienza o coma.

Gli effetti del colpo di calore possono essere devastanti, con danni al cervello e agli organi interni e, in casi estremi, la morte.  Se sospettate che qualcuno ne sia stato colpito, dovete contattare immediatamente il pronto soccorso e nel frattempo prestare i primi soccorsi alla vittima. Il colpo di calore è più comune tra gli over cinquanta, nei giovani atleti e nei bambini sotto i quattro anni, soggetti che tendono a raffreddarsi più lentamente.  Per riconoscere tempestivamente i sintomi del colpo di calore e scongiurare il peggio, è bene avere chiari i segnali spia più comuni:

  • temperatura corporea superiore ai 40°C;
  • svenimento;
  • assenza di sudorazione, a dispetto del caldo torrido;
  • pelle arrossata, calda e molto secca;
  • debolezza muscolare;
  • crampi;
  • mal di testa;
  • cambiamenti repentini del comportamento quali stato confusionale e senso di disorientamento;
  • convulsioni;
  • perdita di coscienza.

In caso di colpo di calore, è bene trasportare immediatamente la vittima al pronto soccorso o chiamare un’ambulanza. Ogni minuto di ritardo nella somministrazione delle cure può essere fatale. I primi soccorsi da prestare alla vittima includono:

  • togliere gli indumenti;
  • spostare la persona colpita da colpo di sole in un luogo fresco e ombreggiato o in un locale in cui sia presente l’aria condizionata;
  • bagnare con una spugna la pelle della vittima;
  • azionare un ventilatore;
  • applicare impacchi di ghiaccio sotto le ascelle, all’inguine, sul collo e sulla schiena, aree molto ricche di vasi sanguigni, per abbassare la temperatura e raffreddare tutto il corpo;
  • immergere la vittima in una vasca da bagno piena d’acqua fresca o sotto la doccia;
  • farsi dare istruzioni dagli operatori del pronto soccorso per telefono se la situazione peggiora e i soccorsi non sono ancora arrivati.

La settimana successiva al colpo di calore subito è importante non esporsi ad alte temperature e non effettuare esercizio fisico molto pesante, aspettando il parere positivo del medico prima di tornare ad attività più stancanti all’aperto.

colpo di calore curePrevenzione del colpo di calore

Per prevenire il colpo di calore è bene:

  • monitorare la temperatura corporea e quella degli ambienti domestici, evitando che l’aria si surriscaldi;
  • evitare l’assunzione di caffeina e alcolici;
  • bere molta acqua, anche quando non si avverte lo stimolo della sete e soprattutto durante l’attività fisica;
  • consumare molta frutta e verdura, cibi ricchi di acqua e sali minerali;
  • non effettuare esercizio fisico e non uscire nelle ore più calde;
  • tenere d’occhio il colore delle urine, le urine più scure indicano disidratazione;
  • indossare abiti ampi e leggeri con colori chiari e un cappellino;
  • proteggere la pelle con un filtro solare elevato quando ci si espone al sole.

Farmaci e colpo di calore

L’assunzione di alcuni farmaci può aumentare il rischio di incorrere in un colpo di calore. Bisogna prestare molta più attenzione se si sta assumendo uno di questi medicinali:

  • antistaminici;
  • pillole dimagranti;
  • diuretici;
  • sedativi;
  • tranquillanti;
  • stimolanti;
  • anticonvulsivanti;
  • farmaci per il cuore e  la pressione arteriosa come i beta-bloccanti e i vasocostrittori;
  • farmaci per malattie psichiatriche come gli antidepressivi e gli antipsicotici.

Anche le droghe illegali come la cocaina e le metanfetamine sono associate ad un maggiore rischio di colpo di calore.

Malattie e predisposizione al colpo di calore

Alcuni soggetti sono più a rischio di altri di incorrere in un colpo di calore e sottovalutare o non avvertire la gravità dei sintomi. Tra questi figurano i pazienti che soffrono di:

  • diabete;
  • malattie renali;
  • malattie cardiache;
  • malattie polmonari;
  • obesità;
  • patologie che causano febbre;
  • ipertensione;
  • malattie mentali;
  • dipendenza da alcol;
  • scottature;
  • anemie a cellule falciformi.

Fonte: Heat stroke: symptoms and treatment
Foto: © Thinkstock

Disclaimer

Potrebbe interessarti anche:

Graffio del gatto: quali malattie può trasmettere e come curarlo

Un gatto ti ha graffiato e sei preoccupato per la trasmissione di malattie? Niente paura! Scopri come medicare il graffio di un gatto e come riconoscere i sintomi di un'infezione.