Pus nell’orecchio del cane, cause e rimedi

Scritto da il 20 maggio, 2013

pus nell'orecchio del caneLe orecchie del cane sono molto delicate e vulnerabili, in quanto esposte all’attacco degli agenti atmosferici esterni, di parassiti e batteri, e spesso anche alla furia del cane che si gratta con ferocia quando è vittima di un prurito molto fastidioso. Uno dei principali sintomi di malattie infettive o della presenza di parassiti nelle orecchie del cane è la perdita di pus.

C’è da premettere che il cane può perdere del materiale organico dall’orecchio senza che ci sia necessariamente una malattia in corso o la presenza di parassiti e agenti patogeni. In molti cani sono normali perdite di lieve o media entità e alcuni cani tendono a produrne più di altri. Tenere le orecchie del cane sempre ben pulite è essenziale per prevenire la formazione di cerume e pus in eccesso.

In molti altri cani, invece, la fuoriuscita di materiale organico dall’orecchio è sintomo di un’infezione che va curata al più presto per evitare ulteriori danni. Altri sinomi che accompagnano le perdite dall’orecchio che devono allarmarci sono:

  • prurito che spinge il cane a grattarsi di frequente: il cane si gratta le orecchie già nelle prime fasi dello sviluppo di un’infezione;
  • il cane scuote di frequente la testa come per scrollarsi di dosso e dalle orecchie qualcosa che lo irrita terribilmente;
  • arrossamento, gonfiore, perdite e cattivi odori provenienti dalle orecchie.

Spesso quando il cane si gratta a causa della presenza di parassiti nelle orecchie provoca delle vere e proprie lesioni che causano infezioni secondarie, per via dei batteri che penetrano nel condotto e del trauma ripetuto nel tempo ai danni dei tessuti.

cane orecchie infezioniIl normale cerume varia da un colore giallino a un colore marrone chiaro ma viene prodotto in quantità limitate, in condizioni normali non più di mezzo cucchiaino da tè al giorno, se si tratta di cani di taglia grande. Se il colore del materiale organico è verde o giallognolo potrebbe trattarsi di un’infezione batterica. Se è marrone scuro ed emana un odore fortissimo, come quello tipico di un processo di fermentazione, potrebbe trattarsi invece di un’infezione fungina. Perdite nere e granulari come il caffè macinato indicano molto probabilmente un’infestazione da acari delle orecchie.

Soltanto una visita veterinaria approfondita potrà determinare le cause esatte della formazione di pus e cerume in eccesso nell’orecchio del cane.  Il veterinario vi chiederà quando sono iniziati i sintomi ed effettuerà un esame otoscopico. In alcuni casi potrebbe rivelarsi necessario un esame citologico per esaminare un campione del materiale organico espulso dall’orecchio, alla ricerca di batteri, pulci e cellule infiammate. Tramite coltura batterica si potrà determinare di che tipo di batteri si tratta.

In caso di problemi cronici alle orecchie il veterinario potrà consigliare altri esami per individuare eventuali malattie autoimmuni, ipotiroidismo o allergie che potrebbero aver influito anche sulla salute delle orecchie. Il trattamento varia in base alla causa scatenante. Il veterinario può prescrivere antibiotici in caso di infezioni batteriche, antifungini in caso di funghi e corticosteroidi per alleviare l’infiammazione, il dolore e il gonfiore. Il veterinario potrebbe optare, come parte del trattamento, per la pulizia delle orecchie. A casa non provate rimedi fai da te e non introducete bastoncini di cotone o altri materiali e soluzioni non autorizzate dal medico nell’orecchio del cane.

Fonte: Ear discharge in dogs – Petplace; My Dog Has a Discharge From His Ear – Medicinenet
Foto: © Thinkstock

Print Friendly

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>