Home / Rubriche / Strano ma vero / Quando i soldi non fanno la felicità: 10 sfortunate vincite alla lotteria

Quando i soldi non fanno la felicità: 10 sfortunate vincite alla lotteria

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

lotteria

I soldi non fanno la felicità, recita un detto. In tanti abbiamo pensato, almeno una volta nella vita, che però una vincita alla lotteria avrebbe almeno aiutato. Sicuramente i protagonisti delle storie che stiamo per raccontarvi non la pensano come noi. Anzi, non solo sono convinti che i soldi non portino la felicità, ma forse anche che portino sfortuna. Vincere a un gratta e vinci o alla lotteria è il sogno di tutti, ma se non si gestiscono bene i soldi vinti e i rapporti interpersonali, il sogno può trasformarsi in un incubo. Ecco dieci incredibili storie di altrettante sfortunate vincite.

Vincere tanto e spendere di più: accade quando non si è abituati al denaro

È possibile vincere 16 milioni di dollari…e spenderne 17? A quanto pare sì, chiedere a tal William “Bud” Post della Pennsylvania. L’uomo ha vinto per la precisione 16,2 milioni di dollari alla lotteria, ma evidentemente ha deciso di non affidarsi a professionisti della gestione del patrimonio. Errore grave. Un terzo della sua fortuna si è subito volatilizzato a causa di una denuncia della sua ex fidanzata, messa a tacere con il denaro. Il resto è andato perduto in investimenti sbagliati che l’hanno lasciato con un milione di debiti. A quanto pare le cose si sono messe talmente male che per mettere a tacere un creditore ha tentato persino di ucciderlo. Per questo motivo è stato arrestato. Ma la sua avventura avrebbe potuto concludersi anche prima: dopo la vincita infatti suo fratello ha assoldato un killer per farlo fuori e intascarsi l’eredità!

Purtroppo i casi di soldi letteralmente gettati dalla finestra sono tanti. Ne sa qualcosa Sharon Tirabassi, disoccupata che si ritrova con 10 milioni di dollari canadesi in tasca da un giorno all’altro. Ville di lusso, auto, gioielli e vestiti firmati e, in 11 anni, patrimonio dilapidato. O come Evelyn Adams che ha avuto la fortuna di vincere alla lotteria per ben 2 volte per un totale di 5,4 milioni di dollari. Che fine hanno fatto i soldi? Nelle casse dei casinò di Atlantic City. Chissà, magari pensava che, pur perdendoli, avrebbe vinto alla lotteria per la terza volta. Peggio ancora è andata a Michael Carroll che è stato in grado di dilapidare un patrimonio di circa 15 milioni di dollari tra droga, prostitute e feste. Alla fine si è ritrovato a fare l’operatore ecologico. Peggio di tutti ha fatto il signor Andrew Jackson Whittaker jr. Il suo patrimonio dilapidato è stato di addirittura 315 milioni di dollari. A contribuire a questo sperpero sono stati numerosi furti subiti e il gioco d’azzardo. Il tutto in appena 4 anni!

Vincite alla lotteria da incubo

L’incubo forse peggiore di tutti è non tanto vincere e investire male, ma vincere e non poter incassare il denaro. È quanto accaduto al signor Martyn Tott che ha vinto 5 milioni di dollari…ma ha perso il biglietto. Ha così avviato una lunga procedura per dimostrare l’avvenuta vincita. Quando gliel’hanno riconosciuta però, erano passati i 30 giorni previsti dalla legge per l’incasso e quindi quei soldi non li ha mai visti.

Quando si vincono grosse somme bisogna fare attenzione a tutti, persino ai familiari. Ne sa qualcosa Ibi Roncaioli, donna dell’Ontario vincitrice di 5 milioni di dollari alla lotteria. Non appena incassata la vincita è sparita. Il marito inizialmente non l’ha presa male, quando però ha scoperto che aveva un’altra famiglia e che quasi la metà della vincita sua moglie l’ha versata sul conto di suo figlio segreto…ha deciso di avvelenarla. E che dire del caso di Denise Rossi che ha tenuto nascosta la sua vincita nel corso di un procedimento di divorzio? Se l’avesse dichiarata, avrebbe dovuto dividere a metà il patrimonio con l’ex marito. Ha invece deciso di tenere nascosti i soldi e, dopo essere stata scoperta, è stata accusata di truffa. Risultato: l’intero importo è finito nelle tasche dell’ex!

Attenzione anche ai colleghi invidiosi come quelli di Americo Lopes. L’uomo, dopo aver vinto alla lotteria del New Jersey, ha lasciato il lavoro adducendo ad una operazione chirurgica. Quando i colleghi hanno scoperto il vero motivo della sua partenza hanno tentato di dimostrare che in realtà il biglietto vincente è stato un sistema pagato da tutti loro. Alla fine il giudice gli ha dato ragione e Lopes ha dovuto dividere il denaro con decine di persone. E poi ci sono i classici sciacalli che si fiondano sul pollo ricco. È quanto capitato a Billy Bob Harrell Jr., uomo di chiesa che non sapeva dire di no. La carità cristiana lo ha spinto ad assecondare la richiesta di chiunque gli chiedesse soldi, dopo la vincita di 31 milioni di dollari alla lotteria. Nel giro di pochi anni ha dilapidato l’intero patrimonio, la moglie lo ha lasciato e lui si è suicidato. Poco prima di morire queste sono state le sue ultime parole:

vincere la lotteria è la cosa peggiore che mi sia mai successa.

Foto: Pixabay

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.