Home / Attualità / Economia e Risparmio / Incentivi alle nascite: inaugurato il Fondo di sostegno alla natalità

Incentivi alle nascite: inaugurato il Fondo di sostegno alla natalità

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

incentivi alle nascite

Con l’obiettivo di aumentare ulteriormente le nascite in Italia, ferme al palo da troppi anni, il Governo ha appena inaugurato un nuovo strumento. Si chiama Fondo di sostegno alla natalità e rientra nel piano di incentivi alle nascite. Il fondo servirà come aiuto alle famiglie in difficoltà, ma non sarà a fondo perduto come il bonus bebè o altri simili. Si tratta infatti di un prestito agevolato fino a 10 mila euro per aiutare le famiglie che non possono far fronte alle prime spese di un neonato. Trattandosi di un prestito, sono previsti requisiti e la restituzione dell’importo.

I requisiti per il Fondo di sostegno alla natalità

Per poter accedere al sostegno, i neogenitori devono rispettare i seguenti requisiti:

  • uno o più figli nati o adottati dopo il 1° gennaio 2017
  • cittadinanza italiana
  • cittadinanza di uno Stato membro dell’UE
  • cittadini extracomunitari con regolare permesso di soggiorno

Non sono previsti invece requisiti reddituali dato che si tratta di un aiuto rivolto proprio a chi è in difficoltà.

Come funziona il prestito

Il genitore di un figlio nato o adottato nell’anno 2017 può presentare richiesta (sia di persona che online) presso una delle banche aderenti all’iniziativa. Il prestito può arrivare fino ad un massimo di 10 mila euro. Se il Fondo di sostegno alla natalità viene approvato, non vi saranno controlli sulla capacità del richiedente di restituire il prestito in quanto il 50% viene garantito dallo Stato. Dopodiché verrà concordato un piano per la restituzione della somma, con tasso fisso concordato e molto basso, in un massimo di 7 anni. Il Fondo non andrà ad intaccare i requisiti di altri eventuali bonus richiesti o che si ha intenzione di richiedere. I finanziamenti saranno garantiti fino ad esaurimento dello stanziamento che per l’anno 2017 è di 14 milioni di euro e per il 2018 sarà di 24 milioni.

Gli altri incentivi alle nascite in vigore

Se c’è un aspetto su cui si è molto concentrato l’attuale Governo in carica sono gli incentivi alle nascite. I vari Ministeri hanno provveduto ad inserire nuove forme di sostegno e a potenziare quelle esistenti. Se non ve la sentite di aderire al Fondo di sostegno perché non siete sicuri di riuscire a restituire il prestito, è possibile accedere ad altri incentivi a fondo perduto come:

Foto: Freeimages

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.