Home / Attualità / Economia e Risparmio / Tariffe cellulari dopo il roaming: ora sono più convenienti?

Tariffe cellulari dopo il roaming: ora sono più convenienti?

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

roaming

Da circa un mese, esattamente dal 15 giugno 2017, anche l’Italia si è adeguata alle indicazioni europee sulla telefonia. Le tariffe di roaming sono state definitivamente abolite e dunque telefonare e navigare all’estero costa quanto costerebbe in Italia. Ma come sono cambiate le tariffe? Sono davvero più convenienti? Uno studio di SOS tariffe ha dato delle indicazioni importanti in merito.

Dopo il roaming le tariffe si sono ridotte anche fuori dall’Europa

Il timore da parte di molti utenti era che, eliminando il roaming, le compagnie telefoniche recuperassero il denaro perduto alzando le tariffe extraeuropee. Se infatti all’interno dell’area Schengen i prezzi sono uguali all’Italia, cosa accade quando si va negli Stati Uniti, in Asia o in Africa? A quanto pare la situazione volge al sereno.

Stando all’analisi del famoso comparatore online, le tariffe dei cellulari all’estero si sono quasi dimezzate. L’esperimento è stato effettuato andando negli Stati Uniti e provando ad effettuare telefonate e navigare su internet in mobilità. Il risultato è stato che il costo delle telefonate e degli SMS dagli USA si è ridotto del 14% rispetto al periodo pre-abolizione del roaming. Quattro minuti di chiamate costavano 17 euro, ora 15. Molto più conveniente è l’opzione internet: -45%. Un traffico dati di 150 MB costava un anno fa 43 euro, oggi ne costa 24.

La convenienza non riguarda soltanto gli USA. Anche nel resto del mondo le tariffe si sono ridotte, a volte anche maggiormente che in America. In altri Paesi non USA si è calcolato che mediamente il taglio dei costi è del 53%. Chiamare e mandare SMS da e per l’Italia per circa un’ora costava 53 euro, adesso solo 25. La navigazione invece passa da un costo di 72 euro per 150 MB a 43 euro (-41%).

Infine, ritornando in Europa, quanto ha inciso l’abolizione del roaming sui costi finali delle tariffe telefoniche? Secondo SOS tariffe il risparmio è di quasi la metà. Qualsiasi operazione si faccia oggi in altri Paesi dell’Unione Europea ha lo stesso costo che se fosse stata fatta in Italia. Un risparmio calcolato, rispetto all’anno scorso, del 49%.

Foto: Pixabay

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.