Home / Attualità / Auto / Incentivi auto: 5 sconti che potrebbero farvi risparmiare migliaia di euro

Incentivi auto: 5 sconti che potrebbero farvi risparmiare migliaia di euro

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

incentivi auto

Prima di acquistare un’auto non solo bisogna farsi due conti e cercare bene l’occasione migliore per spendere meno. È anche importante aspettare il momento giusto. E il momento giusto è, come per ogni oggetto, quello degli sconti. Se vi piace un modello ma al momento in cui andate al concessionario non ci sono offerte, cercate di aspettare, di prendere tempo, perché prima o poi gli incentivi auto arriveranno e potrete risparmiare un bel po’. Per incentivi auto non intendiamo quelli classici della rottamazione, ecobonus e altri “tradizionali”, ma altri sconti magari meno conosciuti ma che possono valere migliaia di euro.

Dal pagamento in contanti allo sconto conquista, gli incentivi auto meno noti

A volte le case automobilistiche effettuano promozioni con forti sconti. Le vediamo spesso nelle pubblicità in tv o sui giornali. A volte servono per far conoscere un nuovo modello, altre per celebrare qualche ricorrenza, fatto sta che capita ormai sempre più spesso di assistere a sconti promozionali da mille-duemila euro circa. Per accedervi non c’è bisogno di nessun requisito: semplicemente attendere che questi incentivi auto vengano annunciati ed entrino in vigore.

Se invece non volete attendere il periodo promozionale potete tentare di forzare la mano con il pagamento in contanti. Vista la crisi che c’è in questo periodo i concessionari saranno ben contenti se pagate l’automobile cash. Per incentivare questo genere di pagamento, tantissimi concessionari a volte prevedono uno sconto che può essere una percentuale sul prezzo finale, un gruppo di accessori gratuiti o una cifra fissa di sconto per i clienti che pagano tutto e subito. A questo poi si aggiunge anche la possibilità di risparmiare sugli interessi, che sul lungo periodo significa ritrovarsi in tasca un mucchio di soldi in più.

Esistono degli incentivi auto dedicati ai membri delle organizzazioni. Lo sanno bene gli imprenditori che intestano l’auto all’azienda per pagarla meno, ma se fate parte di associazioni importanti, club dell’automobile o di qualche marca automobilistica informatevi perché potrebbe essere previsto per i membri tesserati un qualche tipo di sconto.

Forse l’incentivo più noto di tutti è il cosiddetto finanziamento speciale, o finanziamento a tasso zero. Di tanto in tanto le case automobilistiche lo annunciano per risollevare le vendite, ed è quindi il caso di approfittarne. Con il tasso zero è possibile acquistare l’auto a rate senza però il sovraprezzo degli interessi. Il che significa che, alla fine del finanziamento, si saranno risparmiati almeno 1.000-2.000 euro. Per potervi accedere è importante avere una storia creditizia “pulita”, cioè non avere mai avuto in passato problemi con le banche, e un reddito certificabile.

E infine c’è quello che tra gli incentivi auto è forse il meno noto. Si chiama in gergo sconto di conquista ed è uno sconto non molto pubblicizzato ma che un po’ tutti i concessionari applicano. Questo sconto è facoltativo e lo sceglie il concessionario stesso. Si chiama così perché di fatto il venditore “conquista” il cliente convincendolo a comprare l’auto che vuole lui. Se per esempio il cliente non ha un modello ben preciso in mente, può rifilargli magari un’auto che è in vendita da diversi mesi e non riesce a sbarazzarsene, oppure se il cliente vuole un modello preciso ma di un colore che non c’è, e il concessionario lo convince ad acquistare un altro colore che invece è disponibile da subito. Il cliente viene così “conquistato” non solo dall’opportunità di portarsi subito a casa l’auto, ma anche dallo sconto che gli viene applicato.

Foto: Freeimages

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.