Home / Attualità / Auto / Noleggio o leasing, le differenze: qual è il più conveniente?

Noleggio o leasing, le differenze: qual è il più conveniente?

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

noleggio o leasing

Procurarsi un’auto, un furgone o un altro mezzo di trasporto per il proprio lavoro oggi diventa fondamentale per qualsiasi azienda. Ma in un periodo in cui la crisi economica morde ancora, è importante anche trovare il modo di risparmiare il più possibile. Al momento le possibilità previste dalla legge per dotarsi di un’auto sono essenzialmente tre: acquistarla, il noleggio auto a lungo termine e prenderla in leasing. Ci siamo già occupati separatamente di tutte e tre queste forme, ma quali differenze sostanziali ci sono? Quali sono i costi e quale è più conveniente per ogni esigenza? Proviamo a capire quale forma contrattuale fa al caso vostro.

Noleggio o leasing, quale conviene di più?

Tralasciamo per il momento l’acquisto dell’auto che è senza dubbio l’aspetto più noto al pubblico e valutiamo invece la differenza tra due tipologie che possono somigliarsi, ma che non sono di certo identiche: noleggio o leasing.

Dal punto di vista dei costi, il noleggio prevede meno spese rispetto al leasing. Come dimostra per esempio il sito di noleggio auto a lungo termine petrolinirent.com, effettuando un confronto sulla stessa auto che nel nostro esempio è la Fiat 500 Pop Star 1.2 69 cavalli, partendo da un prezzo di acquisto di 13.055 euro, il costo del leasing al mese è di circa 345 euro, mentre nel noleggio a lungo termine è di 269 euro, comprensivi di Iva e anticipo. I prezzi si riferiscono ad un ipotetico noleggio o leasing per 3 anni.

La differenza nei costi è dovuta al fatto che con il leasing si pagano alcune spese aggiuntive come tassa di proprietà, interessi, copertura assicurativa, manutenzione ordinaria, soccorso stradale, canone anticipato e altre spese minori. In teoria ci sarebbe il modo per abbassare la rata del leasing, aderendo al regime del cosiddetto leasing finanziario, ma in questo modo le spese aggiuntive sopra descritte sono a carico dell’azienda che ha l’ulteriore onere di effettuare ricerche per trovare l’assicurazione più conveniente, l’autofficina con tariffe inferiori e così via.

Il leasing è più indicato qualora l’azienda o il libero professionista decidesse di riscattare l’auto alla fine del periodo concordato. Mentre infatti il noleggio a lungo termine prevede la restituzione del mezzo, il leasing permette di sfruttare le rate pagate come se fossero un anticipo e poi versare una somma per il riscatto finale. È evidente che qualora l’azienda non fosse interessata a riscattare l’auto, ma anzi volesse poi cambiarla per avere un modello sempre nuovo, o perché la sfrutta tanto percorrendo migliaia di chilometri, è più conveniente il noleggio.

Va specificato comunque che con il leasing l’azienda non è costretta a riscattare l’auto alla fine del periodo rateale, può anche decidere di rinnovare il leasing con un’altra vettura. In questo modo però è come adottare il regime del noleggio a lungo termine, pagando una cifra maggiore. Ulteriore vantaggio del noleggio a lungo termine è che i canoni mensili si possono interamente dedurre dalle tasse. Il tempo del noleggio a lungo termine varia da un minimo di 2 anni ad un massimo di 5, quello del leasing dipende dagli accordi con la società di leasing.

Foto: Pixabay

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.