Mal di testa, le cause delle fitte alle tempie

Scritto da il 12 settembre, 2013

fitte alle tempie cause

A molti di noi sarà capitato, almeno una volta nella vita, di avvertire delle fitte alle tempie, un dolore lancinante alla testa che si manifesta all’improvviso e continua a martellare per un po’ uno o entrambi i lati del capo ad intervalli regolari, impedendoci di concentrarci. Individuare le cause delle fitte alle tempie è essenziale per evitare che questo tipo di mal di testa, piuttosto invasivo e fastidioso, si ripresenti con regolarità, impedendoci di lavorare, studiare e divertirci. I fattori scatenanti il dolore alle tempie sono diversi, per questo è fondamentale annotare tutti i sintomi correalati per permettere al medico di risalire velocemente alla malattia o al disturbo all’origine delle fitte.  Tra le cause delle fitte alle tempie figurano:

  • fitta alla tempiaL’arterite temporale a cellule giganti, un’infiammazione dell’arteria temporale. Il dolore si manifesta su un lato della testa, con una maggiore sensibilità della pelle dell’area, dolori alla mandibola durante la masticazione, dolore e rigidità di collo, spalle e fianchi. Quest’ultimo sintomo è associato con polimialgia reumatica. Per scongiurare la perdita della vista associata a questa patologia, la malattia viene curata, dopo l’accertamento tramite una biopsia, con una terapia a base di steroidi.
  • Cefalea a grappolo. Questo tipo di mal di testa è raro ma è estremamente debilitante. Il dolore è unilaterale e lancinante e spesso si ha naso che cola e lacrimazione degli occhi. Il termine a grappolo deriva dalla sua tendenza a presentarsi ogni giorno per 8-10 settimane di fila per poi scomparire per un anno. L’unico trattamento che ha mostrato un’alta efficacia nel lenire il dolore della cefalea a grappolo è la terapia è l’ossigenoterapia, ovvero l’erogazione di ossigeno durante gli attacchi.
  • Cefalea da tensione. Si tratta di una forma molto comune di mal di testa che interessa entrambi le tempie. Si differenzia dagli altri tipi di mal di testa perché solitamente non compaiono altri sintomi associati alle emicranie quali nausea, acuirsi del dolore quando ci si muove ed eccessiva sensibilità alla luce. Questo tipo di fitte scompaiono con dei comuni analgesici antinfiammatori da banco e sono benigne.
  • Emicrania. L’emicrania è la seconda causa più comune del mal di testa e colpisce il 15% delle donne e il 6% degli uomini. A volte è associata con un’aura che precede gli attacchi, come allucinazioni visive che portano a vedere aloni di luce attorno agli oggetti piuttosto che un suono o un odore particolare. Vino rosso, mestruazioni e stress aggravano l’intensità dei sintomi. I farmaci prescritti dal medico vengono assunti sia prima di un attacco che durante.

Fonte: What Are the Causes of a Temple Headache? – Livestrong
Foto: © Thinkstock

Disclaimer

Print Friendly

Un Commento

  1. Pingback: Mal di testa, i cibi da evitare per prevenire l'emicrania - M'informo

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>